Prima pagina

Chiamano la polizia per “un intruso” nel loro territorio: coppia rom allontana dal comune di Siena

Si sono sentiti disturbati da uno straniero che a loro dire stava infastidendo i passanti e hanno chiamato la Polizia.
Due nomadi, una donna di 40 anni e di origini straniere ma nata in Italia, e il suo compagno, rumeno di 48, sono stati individuati dai poliziotti delle Volanti della Questura di Siena, intervenuti in viale Mameli.
Dagli accertamenti effettuati sul momento dagli agenti, è emerso che molto probabilmente non era stato il comportamento tenuto con i passanti dallo straniero, identificato per un nigeriano di 23 anni, ad innervosire la coppia al punto da richiedere l’intervento della Polizia.
I poliziotti hanno infatti appurato, sentendo alcuni testimoni, che la coppia è solita frequentare la zona, chiedendo con molta insistenza denaro ai clienti degli esercizi limitrofi.
I due si erano, quindi, sentiti invasi nel “loro” territorio.
La donna, peraltro, era priva di documenti pertanto è stata accompagnata in Questura per procedere alla sua esatta identificazione.
Dai riscontri del foto segnalamento da parte della Polizia Scientifica è risultato che la stessa, così come il suo compagno, aveva numerosi precedenti penali.
I due, a seguito degli accertamenti svolti, anche dalla Divisione Anticrimine della Questura, sul piano della pericolosità per l’ordine e la sicurezza pubblica e dell’assenza di legami con il nostro territorio, sono stati allontanati con divieto di ritorno nel comune di Siena, da parte del Questore, per due anni.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena