“Cento anni di solitudine” tutto in una notte
24 Ago, 2018
Francesco Chiantese in Andrej - Francesco Spagnuolo

Tenterà l’impresa di leggere ininterrottamente per una notte per ricordare il rogo di oltre un milione di libri che fu fatto a Sarajevo nel 1992, in piena guerra. Sarà Francesco Chiantese, attore e regista napoletano, ad esprimersi nella lettura di Cent’anni di solitudine a San Quirico. La performance inizierà alle 19 di domani e terminerà la mattina alle 9,30. “Da alcuni anni celebro la memoria di quella notte con un piccolo rito – racconta l’artista – farò la lettura integrale e solitaria di un testo tra quelli fondamentali per la letteratura mondiale.”