Cena medievale ed eventi del fine settimana a Certaldo
1 Giu, 2016
Cena Medievale Certaldo - foto di Manrico Tiberi

Giugno si apre con la tradizionale cena medievale organizzata da Elitropia e poi con altre iniziative legate all’arte contemporanea e con il mercatino di artigianato. I musei di Certaldo Alto saranno sempre aperti anche giovedì 2 giugno.

Sabato 4 giugno (e in replica sabato 11 giugno), con inizio alle ore 20, in via Boccaccio si svolge la cena spettacolo medievale “A cena da Messer Giovanni”, organizzata da Associazione Elitropia, con il patrocinio del Comune di Certaldo. Suggestiva cena a lume di candela dai sapori medioevali allestita,con posti a sedere, su una lunghissima tavola che percorre tutta la storica via del borgo medievale, con intrattenimento di trampolieri e mangiafuoco. Il menu, una rivisitazione di piatti tipici, il figuranti di Elitropia in costume a fare da camerieri e un servito composto da piatti di coccio e posateria in legno che saranno poi dati in omaggio ai commensali sono le caratteristiche di questo evento. Prenotazione obbligatoria ai numeri tel. 0571 663128 – 335 6988480 o mail info@elitropia.org

Sabato 4 giugno dalle ore 9 alle 20 in piazza Boccaccio e via 2 giugno “Artigiani e non solo”, mercatino di artigianato a cura del CCN ConCertaldo

Prosegue poi, al centro comunale polivalente “Antonino Caponnetto”, fino al 5 giugno 2016, nei finesettimana, la SAGRA DEL PESCE, evento organizzato da Associazione Nuoto Certaldo, aperto nel finesettimana, da venerdì a domenica, la sera dalle ore 19.30, la domenica anche a pranzo, ore 13.00. Info e prenotazioni: tel. 333 4114944

ARTE E MOSTRE

Nella Saletta di via 2 giugno, prosegue fino a domenica 12 giugno la mostra antologica di pittura “Sigfrido Nannucci, 1956 – 2016”, dedicata 60 anni di lavoro dell’artista certaldese, che ha da poco compiuto anche gli 80 anni di età. La mostra è aperta con orario tutti i giorni 10.30 – 12.30 / 17.30 – 20.00. Ingresso libero.

In Palazzo Pretorio, prosegue fino al 19 giugno la personale dell’artista Luca Macchi “Immagine del mito”, a cura di Andrea Mancini, catalogo con testi di Giuliano Scabia. Nelle sale del Palazzo Pretorio di Certaldo, una mostra che offre l’occasione per conoscere il lavoro dell’artista Luca Macchi, la cui ricerca è caratterizzata da una profonda vena lirica. Una ricerca personale, un viaggio spirituale orientato alla sacralità e che sfocia nel mito.

Nella Casa di Giovanni Boccaccio prosegue “Omaggio a Giovanni Boccaccio, dieci+1”, con le illustrazioni ispirate alle novelle del Decameron realizzate da Werner Klemke, oltre 100 xilografie su carta realizzate per l’illustrazione di una pregiata edizione del Decameron pubblicata da Andersen Nexö in Lipsia negli anni 1972-73. E nella biblioteca, per tutto il mese di maggio, in occasione di “Maggio dei libri”, sono esposte a cura dell’Ente Nazionale Giovanni Boccaccio alcune pubblicazioni, conservate nella biblioteca specialistica, che testimoniano l’interesse di William Shakespeare – del quale quest’anno ricorre il quarto anniversario della morte – per l’opera di Giovanni Boccaccio, alla quale il poeta inglese si ispirò per alcuni dei suoi lavori.

L’orario di Palazzo Pretorio e della Casa di Boccaccio è tutti i giorni, ore 9.30 – 13.30 / 14.30 – 19.00. Ingresso, con visita del Sistema Museale di Certaldo, euro 4,00.
L’ingresso ai musei di Certaldo Alto è gratuito per i residenti a Certaldo.