Prima pagina

“Ceccuzzi chi? Basta con i personaggi del passato”

Stefano Scaramelli

“Ceccuzzi chi?” ha detto Scaramelli ripetendo una frase famosa di Renzi rivolta a Fassina. In questo caso il sindaco di Chiusi, nonchè candidato alle elezioni regionali intervenendo alla trasmissione di Antenna Radio Esse ha pronunciato il “Ceccuzzi chi?” rispondendo alla domanda sull’ipotesi del ritorno dell’ex parlamentare e sindaco Pd come segretario provinciale del partito. “No, per carità, la stagione del passato è chiusa. Io mi prendo la responsabilità di aprire un progetto completamente nuovo, chi è stato un interlocutore del passato non può disegnare il futuro di questa città e di questo territorio”.
Scaramelli lo dice a gran voce al sindaco Valentini che è il momento di un cambio di passo ma soprattutto di un cambio delle persone che collaborano con lui ma agiscono nell’ombra. “Serve un cambio di passo rispetto alle persone e al modo in cui Siena deve essere amministrata. Abbiamo detto che questa città è stata distrutta in passato da un sistema fondato su arroganza, su potere economico, su esercizio del potere. Credo che oggi la rivoluzione da fare a Siena sia quella della qualità delle relazioni, di un progetto nuovo, fondato  sulla sincerità e su uno stile nuovo di fare politica. Credo anche che non ci sia occasione più grande per cambiare come in questo caso, quando il comune è oggettivamente in crisi, la città è scollegata dalla dimensione amministrativa e dopo l’ultima tegola caduta sulla città.  Bruno è un amico, però può darsi che in questo momento sia contornato da persone che non sono all’altezza della città e che magari hanno fatto e rifatto stagioni politiche. Non credo che la soluzione ideale ora sia il commissariamento, ma cambiare gli interlocutori della città questo sì, è necessario”.

Scaramelli, uno dei fedelissimi di Renzi, si candida a risolvere i problemi del territorio senese. “Relaziono Matteo su quello che faccio, lo tengo aggiornato, poi credo avremo modo di incontrarci in direzione nazionale quanto prima. Io ho il compito di andare a vincere queste elezioni, di cambiare la politica a Siena, conosco bene la mia mission, quindi tiro dritto e non guardo in faccia nessuno”.

 

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena