Cattura Johnny lo Zingaro, Piccolotti: “Operazione assolutamente positiva e gestita in maniera egregia”
26 Lug, 2017
piccolotti 2

Si è conclusa a Siena la latitanza di Giuseppe Mastini, detto Johnny lo Zingaro, pericoloso criminale italiano coinvolto fin dalla giovane età in omicidi, rapine e sequestri di persona. L’uomo, evaso dal carcere di Fossano lo scorso 30 giugno è stato catturato con compagna Giovanna Truzzi, evasa a sua volta dagli arresti domiciliari, presso una casa popolare di Taverne d’Arbia. I poliziotti si sono finti corrieri che dovevano consegnare un materasso, ordinato dalla sorella della donna proprio per la coppia di fuggiaschi, ed hanno compiuto il blitz

Per dare maggiori dettagli sull’operazione si è svolta stamani in Questura a Siena una conferenza stampa, a cui hanno partecipato anche rappresentanti del Servizio Centrale Operativo (SCO) della Polizia e delle squadre mobili di Siena, Lucca e Cuneo. Nell’occasione il Questore di Siena, Mauro Piccolotti ha dichiarato: “Ci piace pensare ad un’operazione coronata da un risultato assolutamente positivo, svoltasi  nel modo meno cruento possibile in cui tutti hanno lavorato bene, sia nella fase investigativa che nella ricostruzione degli indizi e degli elementi che hanno portato alla localizzazione dei due criminali e in modo altrettanto egregio nella fase della cattura vera e propria, anch’essa avvenuta in maniera non violenta e senza pericolo per le persone. Considerati i precedenti di Mastini era stato predisposto un piano di intervento veramente complesso e che non lasciasse possibilità di fuga, nemmeno sui tetti.” Infine ha dichiarato: “Non è fortuna, la fortuna va fortemente aiutata e mi sembra che questa volta le cose siano state gestiti in modo egregio.”

Le parole del Questore Mauro Piccolotti:


Le parole del Direttore della II Divisione SCO (Servizio Centrale Operativo), Alfredo Fabbrocini: