Cataldi: “Non esiste un problema tamburi, gli studenti amano Siena e il Palio”
5 Giu, 2018
Pietro Cataldi Rettore Univ Stranieri

Sta preparando una lettera di scuse ai contradaioli la studentessa che, domenica scorsa, ha pubblicato un post contro il rumore dei tamburi che le avrebbe impedito di studiare. Il video è diventato virale e ha raccolto la disapprovazione di molti senesi che si sono sentiti offesi. Il Palio non si tocca, le tradizioni contradaiole non si mettono in discussione, ma uno sfogo di una ragazzina sotto esame, non va trasformato un caso bellis. “Non esiste un problema tamburi – ha spiegato il rettore dell’Università per stranieri Pietro Cataldi -, gli studenti che arrivano a Siena si innamorano della città, amano il Palio e riescono ad integrarsi bene. Se si lamentano lo fanno per i trasporti o per le case fatiscenti, non certo per le tradizioni paliesche. La stessa studentessa che studia a Siena da 3 anni ama il Palio, il suo è stato uno sfogo di cui si è pentita. Ora è spaventata perchè sui social le sono arrivate anche minacce, credo scriverà una lettera di scuse e mi auguro che la vicenda si chiuda qui”.