Castelnuovo: previsti 5 milioni di investimenti sul territorio
20 Mar, 2019
Castelnuovo Berardenga - Piazza Marconi

Ammontano a circa 5 milioni di euro le risorse previste dal Comune di Castelnuovo Berardenga nel bilancio 2019 per investimenti su scuole, valorizzazione del territorio e sicurezza stradale e pedonale.

Tra i principali interventi, è prevista la riqualificazione energetica della scuola secondaria di primo grado, con una spesa di circa 500 mila euro che conterà anche sul contributo della Regione Toscana nell’ambito dell’edilizia scolastica e che andrà ad affiancare la manutenzione ordinaria e straordinaria di tutti gli edifici scolastici. Altri interventi in programma prevedono l’ammodernamento degli impianti sportivi a Castelnuovo Berardenga per circa 200 mila euro, di 100 mila con risorse proprie e 100 mila in arrivo dalla Regione Toscana, e interventi di ristrutturazione del Palazzo Comunale attivando anche finanziamenti europei.

Viabilità. Sul fronte della viabilità, sono previsti interventi di messa in sicurezza del tratto di Via Chiantigiana che attraversa l’abitato di Quercegrossa; la realizzazione di nuovi marciapiedi e attraversamenti pedonali; l’installazione di un semaforo per pedoni e nuove asfaltature a Cignano e Vagliagli. Il Comune, inoltre, si sta attivando per accedere a contributi e risorse aggiuntive alle proprie che consentano di realizzare una rotatoria all’ingresso di Castelnuovo Berardenga in località San Polo e di mettere in sicurezza la viabilità.

Territorio. Punteranno, inoltre, a valorizzare il territorio gli interventi di riqualificazione previsti nel Parco della Rimembranza a Castelnuovo Berardenga e il miglioramento della segnaletica turistica legata anche a un progetto di mobilità dolce rivolto a ciclisti, appassionati di mountain bike ed escursionisti a piedi.

“Il programma delle opere pubbliche per l’anno in corso – afferma Fabrizio Nepi, sindaco di Castelnuovo Berardenga – prevede interventi importanti su tutto il territorio e vede l’opera principale nell’efficientamento energetico della scuola secondaria di primo grado, puntando a renderla più moderna e con risparmi per l’ente e la comunità. I lavori previsti conteranno su risorse proprie dell’ente e su alcuni contributi esterni e continueremo a tenere alta l’attenzione su tutte le richieste che arriveranno dal territorio, per renderlo sempre più vivibile e accogliente”.