Castellina in Chianti: bilancio solido con tariffe invariate e nuovi investimenti
27 Feb, 2017
Marcello Bonechi  - sindaco di Castellina in Chianti 2

Mantenimento dei servizi rivolti ai cittadini con tariffe e tributi invariati, una spesa corrente per circa 3,5 milioni di euro, investimenti in opere pubbliche per oltre 3 milioni nel triennio 2017-2019 e consolidamento dell’autonomia finanziaria. Sono queste le linee guida del bilancio di previsione per il 2017 del Comune di Castellina in Chianti, discusso e approvato nel consiglio comunale che si è svolto nei giorni scorsi.

Tariffe e servizi. La manovra per l’anno in corso conferma la compartecipazione del Comune al costo dei servizi a domanda individuale, con una copertura di oltre il 57 per cento per asilo nido e mensa scolastica e di oltre l’80 per cento per il trasporto scolastico. Rispetto allo scorso anno, è stata confermata anche la copertura integrale del gettito Tari per oltre 600 mila euro.

Opere pubbliche e imposta di soggiorno. Il piano triennale 2017-2019 delle opere pubbliche prevede, tra i maggiori interventi, la realizzazione di un percorso pedonale per collegare il centro di Castellina in Chianti con via Etrusca, a nord del paese sulla Strada Regionale 429, allacciandosi all’altro percorso pedonale già realizzato nella zona di Croce Fiorentina; il restauro del fabbricato ex macelli per ampliare anche gli spazi della biblioteca; la manutenzione straordinaria del camminamento medievale di via delle Volte e il completamento del parcheggio nell’area adiacente al cimitero comunale.

Interventi di decoro urbano e manutenzione delle strade bianche conteranno, inoltre, sulle risorse derivanti dall’imposta di soggiorno, attuata secondo il regolamento approvato da tutti Comuni del Chianti e destinata alla promozione del territorio attraverso attività turistiche e culturali e valorizzazione del patrimonio urbano e ambientale.

Bilancio solido e riduzione dell’indebitamento. “Il Comune di Castellina – spiega Marcello Bonechi, sindaco di Castellina in Chianti – si conferma un ente con bilancio solido e in completa autonomia finanziaria, in quanto non riceve alcuna somma dal Fondo di Solidarietà statale, ma contribuisce, piuttosto, al suo mantenimento versando circa 46 mila euro. La solidità finanziaria, insieme a conti in equilibrio e alla perseveranza dell’amministrazione comunale, che ha posto la riduzione dell’indebitamento fra gli obiettivi di mandato, permetterà di portarlo nel 2017 a 873 mila euro e nel 2019 a 690 mila euro. Cifre importanti se si considera che nel 2010 ammontava a circa 2 milioni e 192 mila euro e che rappresentano un risultato positivo per tutta la macchina amministrativa. A tutti gli uffici comunali va un sentito ringraziamento per la collaborazione nella predisposizione del bilancio e nelle attività quotidiane rivolte alla comunità e al territorio”.