Casella, Lestini, Saccaggi e Sandri: poker di acquisti per la Mens Sana
27 Lug, 2017
Saccaggi in palleggio

Soundreef Mens Sana irrompe sul mercato di serie A2 e cala il poker. La società comunica di aver siglato un accordo per la stagione 2017/2018 con i giocatori Andrea Casella (guardia/ala, classe 1990), Federico Lestini (ala, classe 1983), Lorenzo Saccaggi (playmaker, classe 1992), Daniele Sandri (guardia/ala, classe 1990).

I quattro nuovi acquisti vanno ad aggiungersi al roster a disposizione di coach Giulio Griccioli per il prossimo campionato di serie A2 Girone Ovest che per Soundreef Mens Sana inizierà domenica 1° ottobre nel match esterno contro Junior Casale Monferrato.

Ai nuovi tesserati Soundreef Mens Sana augura una stagione ricca di soddisfazioni personali e di squadra.

Le dichiarazioni del Presidente Bagatta

“Sta prendendo forma la squadra che avevamo in mente fin dall’inizio. Nonostante una partenza in ritardo per l’assestamento della governance societaria, questi quattro colpi dimostrano che la Mens Sana fa sul serio ed è ben presente sul mercato” commenta il Presidente della Soundreef Mens Sana, Guido Bagatta. “Si tratta di quattro giocatori molto importanti per noi, soprattutto per avere una squadra lunga. L’obiettivo è dare a coach Griccioli la possibilità durante la stagione di ampie rotazioni di nove giocatori, ciascuno con un minutaggio importante. Questo ci permetterà di essere pronti per qualsiasi tipo di evenienza” aggiunge Bagatta che in attesa dei prossimi tre annunci, tra cui i due americani, ha un pensiero per ogni nuovo arrivato in casa biancoverde.

Su Daniele Sandri: “Era uno dei nostri obiettivi, si tratta di un giocatore duttile e soprattutto di un grande atleta”.

Su Federico Lestini: “È l’uomo di esperienza di cui la Mens Sana, che è squadra giovane, aveva bisogno per cementare ulteriormente il gruppo”.

Su Lorenzo Saccaggi: “Per me era fondamentale averlo ancora a Siena. Con Cappelletti abbiamo due playmaker italiani di grande prospettiva nonostante non siano più dei bambini”.

Su Andrea Casella: “A 27 anni è ancora giovane ma ha grande esperienza. Può dare un’ulteriore dimensione alla Mens Sana sia in difesa che sul perimetro con il tiro da fuori”.
LE SCHEDE DEI GIOCATORI
Andrea Casella

Guardia/ala, nato il 22 settembre 1990 a Pisa, 194 cm di altezza, è cresciuto nel settore giovanile del GMV Ghezzano. L’esordio nel basket professionistico risale alla stagione 2007/2008 con la maglia della Labroplastic Lucca, in serie B2. L’anno successivo passa a Livorno, in Legadue. Seguono le esperienze in Serie A dilettanti con Ozzano e Agrigento. Con i siciliani si fa notare per le buone percentuali al tiro in 20 minuti di media sul parquet: 46% da 2, 30% da 3 e 86% ai liberi. Torna quindi in Legadue a Piacenza, con cui raggiunge la semifinale playoff e totalizza complessivamente 2,3 punti di media in regular season. Nel 2012/13 gioca a Cantù dove vince una Supercoppa Italiana e accumula esperienza anche a livello europeo. In seguito approda a Veroli, in DNA Gold: con il club ciociaro gioca 30 partite contribuendo al raggiungimento del 6° posto finale e della qualificazione ai playoff. L’anno successivo torna in serie A1 e firma un contratto annuale per la stagione 2014/2015 con la Pallacanestro Varese. Scende in campo 18 volte con una media di 3.2 punti a partita e il 31% dall’arco. Nella stagione 2015/2016 è alla Paffoni Fulgor Omegna, con cui disputa 30 partite e totalizza 315 punti. Nell’ultima stagione ha indossato la maglia della Dinamica Mantova (serie A2 girone Est, 6.7 punti di media e 41% da tre), disputando anche le due sfide di Supercoppa LNP. In carriera, nel 2010 ha partecipato ai Campionati Europei con la Nazionale Italiana U20 (decimo posto). Ha ricevuto il premio di “Giocatore più migliorato” della DNA Gold nella stagione 2013-14.

Federico Lestini

Ala di 203 cm per 101 kg, è nato a Pescara il 18 febbraio 1983. Cresce nelle giovanili della Viola Reggio Calabria con cui debutta in serie A1 nella stagione 2000/2001. Dopo un anno in prestito a Patti (B1) si affaccia sul palcoscenico della Legadue e gioca con le maglie di Fabriano, Sassari, Ferrara e Reggio Calabria (30 presenze e 287 punti nella stagione 2006/2007). Assapora di nuovo la massima serie l’anno successivo con la Virtus Bologna, prima di essere girato in prestito a Cantù. Rientrato alla base, scende di nuovo in Legadue a Brindisi, sempre in prestito. Nel gennaio 2010 approda a Forlì (Serie A dilettanti) dove si mette in luce nella Final Four di coppa Italia di A Dilettanti: 20 punti in semifinale e 25 in finale. Con i romagnoli conquista anche i playoff ma la rottura del crociato nel match contro Treviglio lo costringe a diversi mesi di stop. Al rientro, dopo una breve parentesi in prestito a Rieti, torna di nuovo a Forlì e poi si trasferisce nella sua città natale. A Pescara vince il campionato di serie C che gli vale una nuova chiamata in A2 Silver a Scafati. Chiude la stagione con il 63% da due e passa a Ferrara con cui disputa il campionato di serie A2 Est 2015/2016 (6.5 punti di media con il 46% da 3). Nelle ultime due annate ha indossato la maglia della Bawer Matera, prima in serie A2 e poi in B (13.6 punti di media e il 37% dalla lunga distanza).

Lorenzo Saccaggi

Playmaker, 188 cm di altezza, è nato a Massa il 30 agosto 1992 e ha debuttato in Legadue con la maglia di Pistoia a soli 17 anni. Resta nella città toscana fino alla stagione 2012/2013 rivelandosi uno dei protagonisti della promozione in Serie A, con 33 presenze all’attivo. Nell’estate 2012 veste la maglia della Nazionale italiana agli Europei Under 20. Nella stagione 2013/2014 passa alla Fulgor Libertas Forlì (DNA Gold), dove viene confermato anche per quella successiva. A causa dei problemi societari del club, però, conclude la stagione 2014/2015 tra le file dell’Assigeco Casalpusterlengo (A2 Gold). Nell’estate del 2015 viene acquistato dalla Scaligera Basket Verona, inserita nel girone Est di Serie A2, con cui raggiunge i playoff. Nella scorsa stagione Saccaggi ha disputato la sua prima stagione alla Mens Sana: in biancoverde ha giocato 29 partite per un totale di 901 minuti sul parquet.

Daniele Sandri

Guardia/ala di 197 cm per 90kg, è nato a Milano il 19 novembre 1990. Cresciuto nelle giovanili della Benetton Basket Treviso, con cui ha vinto due scudetti di categoria nel 2007 e nel 2009, debutta con i veneti in serie A nella stagione 2005/2006. La consacrazione sul parquet avviene l’8 aprile 2009 contro Roma al Palaverde: chiamato a sostituire l’infortunato Domen Lorbek, gioca la prima partita da titolare e realizza 10 punti (con 4/5 al tiro), 4 rimbalzi e 10 di valutazione in 21 minuti di gioco. Chiude la stagione con 9.4 minuti di media in 5 partite e 3.2 punti a partita. Nella stagione 2010-2011 si trasferisce alla Nobili SBS Castelletto, chiudendo l’anno oltre la doppia cifra in punti segnati di media (377 punti totali). Nell’estate 2011 torna a far parte del roster della Benetton Treviso, poi nel 2012 passa alla PMS Torino, dove centra la promozione in LegaDue Gold con 41 presenze e 283 punti. Tornato in serie A con la Virtus Roma (24 partite totali e presenze anche in Eurocup), dopo la decisione del club di auto-retrocedere in serie A2 si trasferisce a Casalpusterlengo (8.5 punti di media in 28 gare). La stagione 2016/2017 è quella del ritorno alla Virtus Roma, con cui disputa 30 partite (media realizzativa di 10.5 punti e top stagionale di 25 punti contro Latina). Nello scorso campionato ha affrontato due volte la Mens Sana realizzando 12 e 11 punti. In carriera Sandri ha fatto parte delle Nazionali giovanili, nel 2006 (Italia Under 16), nel 2008 (Italia Under 18) e nel 2009 (quarto posto a Rodi nell’Europeo di categoria Under 20). Ha vinto una Coppa Italia con Treviso nel 2007 e il campionato di Divisione Nazionale A con Torino.