Carabinieri, controllo territorio: due arresti e quattro denunce
22 Ago, 2019
logo_are_6_trasp

In occasione dell’affluenza di numerosi turisti nel territorio di Siena e provincia, sono stati incrementati i servizi di controllo da parte dei Carabinieri. Alta l’attenzione nei pressi dei locali e altri punti di aggregazione giovanile, nel centro storico senese e nei comuni di Sovicille, Castelnuovo Berardenga e Asciano. Numerosi anche i controlli sulle strade, per evitare la guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di droghe.
I militari nel centro storico senese durante un pattugliamento a piedi hanno riconosciuto un 57enne, già sottoposto al divieto di dimora nel comune di Siena per aver consumato alcuni furti, ricercato in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei suoi confronti proprio per non aver ripetutamente ottemperato agli obblighi lui imposti.
Ad Asciano, i militari della locale Stazione durante un controllo alla circolazione stradale hanno arrestato un 45enne che doveva scontare circa 6 mesi di reclusione in carcere per minaccia aggravata a danno della ex compagna.
Entrambi i soggetti sono stati tradotti presso la casa circondariale di Siena a disposizione dell’A.G..
Un 65enne invece è stato denunciato per produzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, perché è stato sorpreso dai militari di Sovicille mentre innaffiava alcune piante di marijuana in un’area boschiva adiacente alla sua abitazione. Nell’abitazione dell’uomo inoltre sono state trovate alcune dosi di sostanza già essiccata verosimilmente destinate allo spaccio.
Nello specifico ambito delle attività di prevenzione delle stragi su strada e di contravvenzione delle condotte di abuso di sostanze alcoliche, soprattutto tra neopatentati e giovanissimi, sono stati tanti i veicoli controllati dai militari della Sezione Radiomobile di Siena, una sessantina circa.
Tre soggetti sono stati deferiti per guida in stato di ebbrezza – un cittadino straniero di 32 anni, un 29enne e una studentessa 31enne – e due ragazzi invece denunciati per guida sotto l’effetto di stupefacenti – rispettivamente di 23 e 24 anni.