Prima pagina

Capodanno senese al freddo, Paolo Ruffini non ci sta

E’ stato un Capodanno tutt’altro che caldo quello delle circa 1200 persone arrivate mercoledì 31 dicembre al PalaEstra di Siena. Solo la comicità di Paolino Ruffini, con lo spettacolo “Io doppio”, è riuscita a riscaldare l’ambiente e far dimenticare il gelo che gli spettatori non credevano di trovare in un luogo come il palazzetto. Cosa è andato storto? Il comico livornese l’ha ribadito più volte durante le quattro ore di spettacolo (e ha pure ringraziato l’amministrazione comunale ed i responsabili del palazzetto per averlo riscaldato…): nessuno ha provveduto a rendere mite e accogliente l’ambiente. “Vi auguro un 2015 come questa serata: un po’ più caldo, ma pieno di allegria e risate”, ha detto Ruffini a fine serata per salutare il pubblico presente (come testimonia il video pubblicato sulla sua pagina Facebook, dove si legge anche: “Grazie Siena, è stato bellissimo).
Anche gli spettatori – paganti – si sono fatti sentire sui social network. “Bellissima serata, anche se sembrava di stare sul set dell’Era Glaciale”, dice Sandra. “Il freddo è passato grazie a te che ci hai riscaldato con il tuo umore”, ha scritto Max. Anche il commento di Andrea è dello stesso tenore: “Un freddo pazzesco ma uno spettacolo da morì dalle risate”. Decisamente ironico, invece, il messaggio di Marco: “Forse se gli si intonava la Verbena e ci si metteva tutti con la muta biancoverde c’accendevano un po’ di cardo. M’è passata anche la voglia di’ “serfie” con te alla fine. Ma cmq ci siamo divertiti lo stesso, grandi e piccini”.
Comunque lo spettacolo non ha certo deluso i presenti: Ruffini ha dato prova ancora una volta, come se ce ne fosse stato bisogno, del suo talento e i momenti divertenti – fra doppiaggi, monologhi e giochi – non sono certo mancati. Al PalaEstra, insomma, il nuovo anno è stato accolto con risate, brindisi offerto dalla produzione e tanto, tanto, freddo.

Giulio Pasqui

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena