Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Campionati Mondiali di Volleyball per atleti sordi tra i comuni di Chianciano Terme, Chiusi e Sarteano

I Campionati Mondiali di Volleyball per atleti sordi si svolgeranno dal 23 settembre al 2 ottobre nei Comuni di Chianciano Terme, Chiusi e Sarteano. Attese oltre 500 persone tra atleti, accompagnatori e dirigenti.
I Campionati Mondiali di Volleyball per atleti sordi, sia maschili che femminili, sono un’opportunità per sport, inclusione sociale e
turismo per tutto il territorio della Valdichiana Senese. L’evento avrà luogo dal 23 settembre al 2 ottobre e ad ospitarli saranno i tre
Comuni di Chianciano Terme, Chiusi e Sarteano.
I Mondiali si svolgono ogni 4 anni e decretano i Campioni del Mondo nel settore Maschile e Femminile.
Sono riservati ad un massimo di 12 nazioni per settore, provenienti dai 5 continenti, a seguito di qualificazioni regolamentate e gestite
dall’ICSD.
Le nazioni partecipanti al prossimo Mondiale sono così suddivise:
Sezione Maschile: Italia, Bulgaria, Francia, Ghana, Polonia, Russia, Ucraina, Iran e Turchia;
Sezione Femminile: Italia, Ghana, Repubblica Ceca, Polonia, Russia, Ucraina, Turchia e Iran.

Le gare si svolgeranno all’interno dei palazzetti dello sport di Chianciano
Terme e Chiusi, mentre a Sarteano ci sarà uno dei campi di allenamento.
Ad organizzare l’evento sarà la FSSI, attraverso un Comitato Organizzatore Locale, delegato su indicazione della Federazione stessa, in accordo con l’ICSD – International Committee of Sports for the Deaf – il cui slogan è “creare opportunità”.

La sordità è definita una “disabilità invisibile”, ma le difficoltà nell’area della comunicazione spesso generano problematiche nella costruzione della personalità individuale, con inevitabili ripercussioni nella partecipazione sociale. L’evento ha una forte vocazione sociale, oltre che sportiva, volendo creare l’opportunità per gli atleti di essere protagonisti di una competizione dal carattere internazionale, di poter viaggiare ed incontrare altri sordi – provenienti da tutto il mondo – indossando la maglia della propria Nazionale e dar vita, quindi, ad un’esperienza di forte condivisione.

Un atto di coraggio, se vogliamo, da parte della Federazione che ha fortemente voluto organizzare questi campionati, dopo oltre un anno di stop derivato dalla pandemia di Covid-19, che permetterà agli atleti di uscire dall’isolamento sociale, al quale sono
maggiormente esposti. Guido Zanecchia – Presidente della FSSI – si dichiara orgoglioso della possibilità di organizzare in Italia un evento dall’alto livello sportivo, sociale e turistico: “Il valore sportivo dell’evento è molto alto. Gli atleti militano anche in squadre di Serie A e Serie B e il livello tecnico sportivo è di altissimo livello. In Italia per la prima volta nella storia la FSSI, attraverso il COL, si organizzano i Campionati Mondiali di Pallavolo. Fortemente voluti per dare il messaggio che lo sport non si ferma davanti a nulla per permettere ai nostri atleti di crescere sotto il profilo sportivo ma anche sotto quello umano e sociale. In questa competizione l’Italia partecipa nel settore maschile dove spera di arrivare a medaglia e in quello femminile in cui, dopo aver conquistato il titolo di Campione Europeo nel 2019 ed essere vicecampione olimpico in carica, è candidata per la conquista della sua prima medaglia d’oro nei campionati Mondiali.”
Andrea Marchetti – sindaco di Chianciano Terme – dà il benvenuto nella cittadina termale alle formazioni nazionali che disputano il Campionato Mondiale di Volley sordi: “Siamo onorati di ospitare una competizione tanto prestigiosa a Chianciano Terme, che da sempre tiene molto ai valori dello sport, come dimostrano il titolo di “Città Europea dello Sport” nel 2019 e la Bandiera Azzurra come “Città della corsa e del cammino”.
Grazie ad un’iniziativa della Proloco di Chianciano Terme, supportata dalla Confraternita di Misericordia, nelle scorse settimane agli operatori delle strutture ricettive e commerciali e alle associazioni locali è stato proposto un corso di prima forma- zione di lingua dei segni, per far sì che arrivassero a questo appuntamento pronti ad accogliere le squadre nel migliore dei modi.
Alle recenti Paralimpiadi di Tokyo abbiamo vissuto grandi momenti sportivi che auspichiamo possano arrivare anche con questo Mondiale. Sarà una vera celebrazione di agonismo e inclusione, oltre che un’occasione per far conoscere le bellezze del nostro territorio. E proprio su questo territorio auguriamo inoltre che si creino sempre più opportunità per le persone disabili di praticare sport, magari attraverso la nascita di nuove organizzazioni sportive”.
“Non vediamo l’ora di vedere gli atleti in campo – sottolineano il sindaco e la vice- sindaca di Chiusi Juri Bettollini e Sara Marchini – l’evento, ormai pronto ai nastri di partenza, è qualche cosa che non ha precedenti nel nostro territorio e per questo siamo veramente soddisfatti e orgogliosi di essere una delle città protagoniste. Questo tipo di eventi sono, inoltre, importanti perché rappresentano al meglio quei valori sociali di inclusione e di pari opportunità che oltrepassano il concetto di pregiudizio e disabilità; valori che da sempre hanno caratterizzano la promozione della pratica sportiva nella nostra città. Le Paraolimpiadi hanno dimostrato che la passione, la determinazione e il cuore di un atleta supera ogni difficoltà e siamo certi che le partite che vedremo sapranno farci emozionare. Come amministrazione comunale siamo inoltre orgogliosi che tantissimi atleti avranno l’opportunità di scopri- re le bellezze del nostro territorio. Un particolare ringraziamento alla federazione che ha scelto la nostra città e il nostro nuovo impianto sportivo, alla ASD Vitt Chiusi, alla Coopersport oltre che a tutte le associazioni di volontariato e società sporti- ve che stanno collaborando all’organizzazione del campionato.”
“Questo Mondiale – continua Bettollini – è un simbolo della ritrovata felicità di vive- re insieme la bellezza e le emozioni dello sport.”
Tommaso Graziosi presidente del Comitato Organizzatore Locale dichiara: “Il Campionato Mondiale rappresenta un’occasione non solo sportiva ma anche sociale per gli atleti che da due anni attendono di poter disputare questa competizione, rimandata a causa della pandemia, per la quale sono molto emozionati.”
Da parte della Federazione, Giuseppe Pignataro vicepresidente della Federazione Sport Sordi Italia ringrazia “per il supporto dimostrato dalle istituzioni locali per l’organizzazione dell’evento e per la fiducia dimostrata nei confronti di questo Campionato, che ha tutti i numeri per portare grandi soddisfazioni sportive.”

 

PROGRAMMA GARE E ALLENAMENTI
Sul sito ufficiale dell’evento (https://www.fssi.it/wdvcchianciano-chiusi2021/ ) sarà possibile visionare e scaricare il programma
dettagliato delle gare e degli allenamenti.
Ci sarà – inoltre – la possibilità di seguire le partite in live streaming collegandosi al sito, dove verranno pubblicati i risultati, il link per la visione e le immagini di ogni singolo incontro.
Durante ogni fase dell’evento – dall’arrivo dei partecipanti, fino alla partenza – ver- ranno osservate tutte le misure necessarie per il controllo della situazione epidemiologica, effettuando tamponi e predisponendo, con l’aiuto dei partner, le sanificazioni dei campi gara, campi di allenamento e strutture ricettive addette all’accoglienza delle federazioni. L’accesso alle gare sarà libero ma contingentato. Si potrà accedere ai campi gara presentando il Green Pass di avvenuto vaccino o un tampone precedente le 48 ore, come da normativa vigente.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena