Prima pagina

Camorra, sigilli per distributori di carburante nel senese riconducibili ai fratelli Casentino

Sono stati posti sotto sequestro i distributori di carburante di proprietà delle Società Aversana Petroli e Ip Service, riconducibili ai fratelli Cosentino; sigilli per 142 erogatori due dei quali anche nella Provincia di Siena, unica nel centro-nord d’Italia. Le indagini iniziate tra il 1998 e il 1999 e sono giunte a conclusione con i sequestri messi in atto dai Carabinieri di Caserta su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli. Gli impianti risultano così sottratti alla proprietà dei Cosentino, ma le attività lavorative proseguono per garantire il reddito alle famiglie dei dipendenti.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena