Cambio al vertice dei Vigili del Fuoco di Siena. Il saluto del Comandante Zappia
11 Set, 2015
vigili del fuoco autobotte_800x526

Cambio al vertice del comando dei Vigili del Fuoco di Siena. L’ingegner Michele Zappia, dopo appena un anno dal suo arrivo, lascia Siena, perchè è stato promosso Dirigente Superiore e si trasferisce a Roma per dirigere l’Ufficio Centrale Ispettivo del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, a partire dal prossimo 15 settembre.
Alla guida del Comando di Siena subentra l’ing. Luca NASSI.

In una nota il Comandante uscente ha voluto mandare un saluto alla città.

Attraverso questo breve comunicato desidero, prima di tutto, rivolgere un sentito e sincero saluto a tutti i cittadini che operosamente vivono, nel territorio della provincia di Siena. In tutte le sedi dove, precedentemente, ho prestato servizio, ho potuto verificare quanto sia importante il giudizio e l’apprezzamento dei cittadini sui servizi che gli vengono offerti dalle istituzioni. Infatti, sono proprio i continui apprezzamenti della gente a rappresentare l’elemento più ripagante del nostro lavoro, a far si che il popolo italiano, indistintamente e ciecamente, continui a considerare i Vigili del Fuoco un punto fermo nel riferimento Istituzionale, perché sui Vigili del Fuoco si può e si deve contare ogni qualvolta si presenta la necessità di appagare il bisogno, primario, della sicurezza. Nel lasciare Siena, ringrazio il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco per la nuova
opportunità che mi ha accordato, pur se è molto forte il sentimento di rammarico determinato dal dovermi allontanare da questo Comando ed in particolar modo da  tutte le persone con cui ho avuto la possibilità ed il piacere di operare e che hanno supportato e sostenuto, con un’opera di collaborazione attenta, costante e qualificata, la mia azione di comando.
Ho avuto in tal senso una ottimale collaborazione da parte del personale che, con particolare impegno e spirito di sacrificio, ha consentito di risolvere e velocizzare non poche procedure e commesse per il “rapido raggiungimento dell’obiettivo”. Nel Comando esistono professionalità notevoli e dedizione al lavoro; grazie a dette qualità è stato possibile concretizzare molto e in tempi relativamente brevi.
Particolarmente intenso è stato anche l’impegno di tutto il personale teso ad accrescere la propria capacità professionale anche in settori fortemente specialistici. Una forte attività formativa svolta non solo in provincia ha “accreditato” un buon numero di specialisti destinati ulteriormente a crescere.
Ritengo pertanto che il bilancio di questo periodo di lavoro nel territorio provinciale è, a mio parere, positivo, caratterizzato da una attenta programmazione delle attività, da obiettivi chiari e fattibili e da una rigorosa verifica dei risultati, senza mai dimenticare di anteporre a qualsiasi azione, il dialogo, quello costruttivo, che oltre a favorire l’integrazione ci consente, nello stesso tempo, di percepire importanti
segnali di fiducia e credibilità. E’ stata la mia permanenza a Siena, breve ma molto intensa, sia sotto il profilo degli impegni più prettamente professionali ma sopratutto, assolutamente gratificante, sotto quello delle relazioni umane.
Importanti ed intense sono state tutte le iniziative e le conseguenti attività svolte a stretto contatto con le Amministrazioni Statali, con gli Enti locali e con tutte le componenti che determinano le favorevoli condizioni per lo svolgimento delle attività sociali, politiche ed economiche.
Particolarmente significativi i rapporti di proficua collaborazione con la Prefettura di Siena e le Amministrazioni, Provinciale e Comunale.
Ma anche utili e proficue, sul piano dell’ottimizzazione del servizio di soccorso tecnico urgente, anche le collaborazioni con: la Procura della Repubblica, i Comandi Provinciali della Polizia di Stato e Polizia Stradale, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, del Corpo Forestale dello Stato, il servizio sanitario del 118, e con tutte le altre organizzazioni che operano nel territorio, per il bene ed il progresso
delle comunità. Molto intenso è stato poi il lavoro operato nel settore della prevenzione incendi ed in particolar modo, l’impegno rivolto alla formazione degli addetti alla gestione delle possibili condizioni di emergenza e/o comunque criticità sui luoghi di lavoro. Ritengo infine fortemente sentito il desiderio di ringraziare gli Organi di Informazione, sempre disponibili ed attenti alle “vicende” del Comando.
Infine un particolare ELOGIO, ma anche un sincero e riconoscente ringraziamento a tutti i miei collaboratori di ogni ordine e grado, che operqano nella sede centrale e nelle sedi distaccate di: Montalcino, Montepulciano, Piancastagnaio, Poggibonsi; Ufficio Comunicazione Esterna VVF Siena Marco BRUTTINI mobile 3315784824 marco.bruttini@vigilfuoco.it ed ai rappresentati delle OO.SS., per l’impegno profuso e per avermi seguito e
sostenuto nella guida del Comando attraverso una attenta, costante e qualificata opera di collaborazione.
Un abbraccio agli iscritti all’ Associazione dei Vigili del Fuoco ma anche a tutti i
VV.F. in congedo.
Dedico un commosso e riguardoso pensiero ai tre colleghi, in servizio, recentemente e prematuramente deceduti: il C.R.E. Luigi Pissini ed il V.C. Massimiliano Andreuccetti, scomparsi a seguito di lunga e penosa malattia, ed il V.C. Roberto Mori,che ci ha lasciato a seguito di un tragico incidente stradale, rimarcando ancora una volta la dedizione con la quale hanno svolto le loro mansioni nell’arco della
carriera nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.
Le dimostrazioni di stima ed affetto e le speciali premure ed attenzioni ricevute da Voi tutti, mi consentiranno di affrontare, con maggiore competenza, rinnovato entusiasmo e ferma determinazione il nuovo incarico istituzionale nella piena convinzione che il mantenimento di un solido rapporto con il passato possa servire da sprono per il futuro.
Chi conosce i Vigili del Fuoco, sa che ad ogni sede di servizio è associato un motto; i “Pompieri” di Siena hanno deciso, da sempre e per sempre, di operare con : – Noctu et Die Vigilantes –
Con queste parole, in grado, a mio parere, di testimoniare senza filtri, in modo diretto e vero, l’opera che da sempre i Vigili del Fuoco prestano, ringrazio e saluto, ed a tutti auguro ogni bene possibile.

Ing. Michele ZAPPIA