Prima pagina

Caccia, domani l’apertura generale

La stagione venatoria 2014-2015 è ai nastri di partenza. Domenica 21 settembre è il giorno dell’apertura generale della caccia, che in provincia di Siena coinvolge circa 10 mila “doppiette”. Secondo il Calendario venatorio, approvato dalla Regione Toscana e integrato dalla giunta senese, da domenica sarà consentita la caccia alla specie lepre comune (fino all’ 8 dicembre); alla specie combattente, con un limite di carniere stagionale di 10 capi per cacciatore (fino al 30 ottobre); alle specie tordo bottaccio, alzavola, beccaccino, canapiglia, codone, colombaccio, cornacchia grigia, fischione, folaga, frullino, gallinella d’acqua, gazza, germano reale, ghiandaia, marzaiola, mestolone, moriglione, pavoncella, porciglione (fino al 31 gennaio 2015); alle specie coniglio selvatico, quaglia, merlo, tortora (fino al 31 dicembre); al fagiano, nel territorio a caccia programmata (fino al 31 dicembre) e nelle AFV, Aziende Faunistico Venatorie e nelle AAV, Aziende agrituristico venatorie (fino al 31 gennaio 2015); alla volpe nel territorio a caccia programmata (fino al 31 dicembre) anche con l’uso del cane da seguita. Per le specie oggetto di preapertura (colombaccio, tortora, merlo, gazza, ghiandaia e cornacchia grigia) la stagione venatoria terminerà un giorno prima rispetto a quelle sopra indicate.
Per quanto riguarda il cinghiale, rimangono invariate le norme per quanto riguarda la zona vocata, con il prelievo consentito esclusivamente nella forma della braccata alle squadre assegnate ai Distretti di gestione, dal 1 novembre 2014 al 31 gennaio 2015. Nella zona non vocata il prelievo del cinghiale è consentito in forma singola, anche con l’uso del cane, dal 1 ottobre al 30 novembre. Nello stesso periodo – dal 1 ottobre  al 30 novembre e dal 1 gennaio 2015 al 31 gennaio 2015 – sono consentiti anche interventi collettivi di prelievo venatorio della specie finalizzati a intensificare il contenimento del cinghiale e limitarne la densità nell’ottica di una maggiore tutela delle produzioni agricole, che verranno disciplinati dagli ATC. Fino al 31 gennaio 2015 è inoltre consentita la caccia di selezione al cinghiale in tutta l’area non vocata secondo le modalità stabilite dal calendario venatorio 2014-2015.

Altre prescrizioni di dettaglio potranno essere visionate sul sito internet all’indirizzo: http://www.provincia.siena.it/Aree-tematiche/Risorse-faunistiche/Caccia.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena