Bullismo a scuola, la Polizia incontra gli alunni delle elementari
5 Nov, 2016
polizia-bullismo-a-scuola-jpg

Non sono belli i bulli. Non è il titolo di un film ma di un disegno che una bambina delle scuole primarie, meglio conosciute dai grandi come elementari, ha dedicato alla Polizia di Stato durante un incontro con i poliziotti della Questura di Siena.
A seguito di una riunione tenutasi tra il questore Maurizio Piccolotti e il dirigente dell’Ufficio Scolastico regionale, ambito provinciale senese, Fabio Pagliazzi, in presenza di alcuni funzionari di Polizia e della referente per i progetti dell’ufficio scolastico, è ripartita l’attività di collaborazione a livello locale tra la Polizia di Stato e le scuole di ogni ordine e grado, con vari programmi, anche di formazione.
Ieri, un nuovo incontro con i piccoli alunni della Scuola del 1° Circolo di Colle Val D’Elsa, della primaria A. Salvetti, durante il quale i poliziotti hanno affrontato la tematica del bullismo, partendo dalle caratteristiche generali del fenomeno, spiegando le interazioni tra il Bullo dominante e i gregari e ancora le vittime passive o provocatrici e gli spettatori, per aiutare a riconoscere gli atteggiamenti scorretti e far capire come meglio intervenire per arginarli e sostenendo le vittime.
I piccoli studenti, oltre 150, hanno ascoltato con interesse quello che veniva illustrato facendo anche molte domande, sia sull’argomento trattato che su come è organizzata la Polizia, incuriositi anche dall’attività di controllo del territorio e dal coordinamento della Sala Operativa delle pattuglie dopo le chiamate che arrivano al 113.
Tutti gli insegnanti presenti sono rimasti entusiasti della partecipazione e della presenza della Polizia, tanto da richiedere un altro incontro al questore ringraziandolo. polizia-bullismo-a-scuola-2-jpg