Palio Prima pagina

“Brio” corre per la Festa del Medico di Famiglia

Andrea Mari detto Brio “corre” anche quest’anno per la Festa del Medico di Famiglia che si terrà a Siena per la terza edizione di una giornata nazionale che vede coinvolte molte città italiane da nord a sud. Il noto fantino senese ha accettato nuovamente di fare da testimonial per i medici di medicina generale che festeggiano il loro ruolo con i cittadini sabato 7 con il II Forum delle cure primarie che si terrà nell’aula magna dell’Università e il sabato successivo, 14 novembre, con una serie di iniziative che vedranno coinvolto di persona anche lo stesso Andrea Mari in Piazza del Campo e sotto al Tartarugone in Piazza del Mercato. “Sono orgoglioso di essere stato chiamato anche quest’anno. I medici nel mio percorso di vita sono stati fondamentali per tornare a montare a cavallo ed essere il loro testimonial, per me, è un vero onore”.

L’evento è stato presentato questa mattina al Comune di Siena che ha dato il suo patrocinio.

“E’ con piacere – ha detto l’assessore alla sanità Anna Ferretti – che Siena ospita per la terza volta questa iniziativa. Una figura, quella del medico di famiglia, molto significativa ed estremamente importante, soprattutto all’interno della riforma della sanità che sta elaborando la Regione Toscana. Il medico di famiglia rappresenta, infatti, il primo approccio dei cittadini all’ambito sanitario e non solo per ricevere cure e prestazioni, ma anche per iniziare percorsi di prevenzione>>. <<La collaborazione – ha proseguito – messa in atto dal Comune per la realizzazione di questo appuntamento ha proprio l’obiettivo di avvicinare la cittadinanza al lavoro dei medici, facilitando e stimolando l’instaurarsi di un rapporto di fiducia che ha per obiettivo il mantenimento della salute”.

“Il nostro testimonial Andrea Mari “corre” per noi medici di famiglia e per la collettività senese – ha evidenziato Maurizio Pozzi presidente della Cooperativa Medici 2000 – come un fantino ha bisogno di una perfetta intesa con il cavallo per arrivare primo al traguardo, così noi volgiamo essere il cavallo giusto per i nostri pazienti: se non c’è intesa non si vince e questa intesa noi la ribadiamo con la nostra festa”.

Una festa che vede al centro un dibattito molto importante in questa fase di riforma della sanità: sabato il II Forum delle cure primarie vedrà al centro il tema dell’integrazione. All’appuntamento verrà presentata un’importante ricerca del professor Mario del Vecchio dell’università di Firenze, che presenterà i dati sulla sanità privata e pubblica e i numeri che indicano quanto oggi i cittadini rinunciano a curarsi per troppe difficoltà di accesso. Il 14 novembre invece sarà la giornata della festa con una gara podistica organizzata dalla Uisp che partirà alle ore 10 da Piazza del Campo. Sotto il Tartarugone, invece, i banchi dei produttori agricoli a Km zero e una serie di stand informativi sulla salute, compreso quello dell’associazione nazionale dei dentisti che faranno visite gratuite ai cittadini. Contemporaneamente a Palazzo Patrizi si terrà il Focus sulla Terza Età, mentre nella Sala delle Lupe a Palazzo Pubblico si parlerà di educazione alimentare e le Contrade presenteranno i dati raccolti sul consumo di alcool tra i giovani.

Presente alla conferenza stampa anche il direttore della Usl 7 di Siena Enrico Volpe che ha sottolineato l’importanza della grande sinergia con i medici di famiglia. “Grazie al buon rapporto instaurato con i medici di medicina generale della provincia, siamo riusciti a risparmiare in quattro anni ben 11 milioni di euro in farmaci convenzionati. Questo significa lavorare con attenzione ed efficienza in un momento particolarmente delicato”.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

I più letti