Botte a un contradaiolo, per gli aggressori divieto di far ritorno a Siena
20 Lug, 2018
polizia controlli

Divieto di far ritorno a Siena per tre anni: è il provvedimento adottato per gli aggressori del contradaiolo “pestato” la notte del 5 agosto 2017 nella contrada del Nicchio.
Pugno duro, quindi, nei confronti del gruppo di cinque giovani provenienti da Firenze, Empoli e Pontedera conosciuti anche per fatti analoghi. Dopo il blitz della Polizia e le perquisizioni dei mesi scorsi, il Questore di Siena, anche alla luce degli altri reati accertati in materia di armi e stupefacenti, ha deciso di emanare nei loro confronti questa misura di prevenzione.
I cinque avevano selvaggiamente picchiato tre giovani durante la festa della Pania. Ad avere la peggio era stato un contradaiolo che aveva riportato la frattura della mandibola.