Bluetrusco a Murlo, Chiusi e Volterra
29 Giu, 2016
blu estrusco

Murlo festeggia i 50 anni dal ritrovamento di Poggio Civitate, la scoperta più straordinaria sull’architettura etrusca (e gli scavi sono ancora in corso, con continui ritrovamenti). Lo fa proponendo, per il secondo anno consecutivo, Bluetrusco l’unico festival (gli eventi principali tra il 15 e il 31 luglio, ma il cartellone, dopo il prologo di maggio, arriva a settembre) dedicato all’antico popolo, ideato e organizzato dal Comune, con la direzione scientifica di Giuseppe M. Della Fina, e la collaborazione di prestigiose università. Si tratta di un evento culturale ricco di spettacoli, sapori, esperienze, nel castello che apparteneva ai vescovi di Siena (un feudo rimasto intatto fin quasi al 1800), e non solo: quest’anno il festival si espande anche a Chiusi e Volterra, assumendo fin dalla sua seconda edizione una fisionomia importante. Più di 70 gli ospiti tra archeologi, personaggi della cultura e dello spettacolo, da Glen Ferris a Riondino. Per informazioni: www.bluetrusco.land.