Bezzini: “Se l’ottavo assessore fosse senese sarebbe un riconoscimento importante”
23 Giu, 2015
Bezzini spiega_800x540

Primi appuntamenti fiorentini per i neoeletti consiglieri regionali Scaramelli e Bezzini che ieri hanno partecipato alla riunione degli eletti del Pd. Dall’incontro è emerso il nuovo capogruppo, che come da anticipazioni, è Leonardo Marras, ex presidente della Provincia di Grosseto. “E’ una persona che conosco bene e stimo – ha detto il consigliere regionale Simone Bezzini ai microfoni di Antenna Radio Esse nel programma condotto da Cristiana Mastacchi – abbiamo fatto un percorso simile e ho avuto modo di apprezzare le sue doti. Dovrà coordinare i 24 consiglieri del Pd e accogliere le varie richieste da tutta la Toscana. Nella riunione di ieri abbiamo anche formulato le indicazioni per l’ufficio di presidenza, facendo il nome di Eugenio Giani. Giovedì durante il primo consiglio regionale voteremo per il presidente e il vice del consiglio comunale. La prima seduta sarà dedicata anche alla presentazione da parte del governatore Rossi delle linee programmatiche per i prossimi 5 anni”.
Ieri il governatore ha distribuito le deleghe ai suoi assessori ma non ha sciolto la riserva sull’ottavo suo collaboratore.
“Ieri Rossi durante la riunione del gruppo ci ha informato delle deleghe e sull’ultima nomina da fare ha detto che sta aspettando la risposta dalla persona scelta. Le deleghe che spetteranno a questo assessorato che avrà anche la vicepresidenza sono importanti per il nostro territorio come cultura, università, ricerca. Pare che sarà una donna di provenienza senese e questo sarebbe davvero un riconoscimento importante per il nostro territorio”.
Il profilo e le competenze richieste rispondono a Monica Barni, rettore dell’università per stranieri e da giorni data come probabile assessore.
“Rossi, nella riunione di ieri, non ha fatto nomi ma ha detto che sta aspettando una risposta da questa persona scelta”.