Bettollini: “Noi capitale dello sport grazie ad un grande lavoro di squadra”
6 Ott, 2018
Bettollini sindaco di Chiusi

Sarà dunque Chiusi la capitale europea dello sport per l’anno 2020. Grande è la soddisfazione del sindaco di Chiusi, Juri Bettolini: “E’ un riconoscimento molto prestigioso – commenta il primo cittadino della città lacustre -, vorrei condividere questo risultato con le associazioni sportive, le società e tutte le persone che hanno partecipato a questo progetto. E’ stato un grande lavoro di squadra, viene riconosciuto il lavoro di una comunità che si stringe attorno allo sport e che si sacrifica, lavora e anche si diverte. Il progetto è stato costruito insieme a tutta la città e questo è stato il successo più importante, è stato un bellissimo percorso. La competizione era alta, le altre città candidate erano molto importanti. Passata l’emozione la mente va già al lavoro da fare, il 2020 potrà essere un anno speciale anche per conoscere altre realtà europee e per strutturarci con una attività di sistema anche di turismo sportivo. Costitueremo un comitato scientifico che sarà in grado di coinvolgere tutti gli sport per un programma di rilievo”.

Il 12 novembre una delegazione di Chiusi sarà a Roma per ritirare l’attestato di capitale europea dello sport. Nel novembre 2019 la delegazione di Chiusi sarà a Bruxelles per presentare il programma per il 2020.