Bernardini: “L’esonero tutela l’attività svolta dalla Fises a sostegno delle piccole imprese”
17 Mar, 2017
Conferenza stampa Fises 26 aprile 2016 Manuso-Bernardini-Guasconi

“Apprendiamo da una nota congiunta dei consiglieri regionali Simone Bezzini e Stefano Scaramelli che la Conferenza Stato Regione, a cui era presente l’assessore regionale Vittorio Bugli, ha approvato l’esonero della Fises dalla nuova disciplina sulle partecipate pubbliche. Si tratta di una notizia davvero molto positiva che chiaramente avrà la conferma formale nella pubblicazione degli atti e della normativa”.
Commenta così la notizia Stefano Bernardini, presidente della Finanziaria Senese di Sviluppo.
“Il mio ringraziamento, e nome di tutta la Fises – dice – va a tutti coloro che hanno lavorato per arrivare all’esonero della Fises dal contesto di applicazione della nuova normativa sulle partecipate pubbliche”.

Fises è una finanziaria che investe sul territorio di riferimento il cui capitale è detenuto da Fondazione Mps, Comune di Siena, Provincia di Siena, Camera di Commercio di Siena. La normativa sulle partecipate ha previsto l’esonero dall’applicazione per le finanziarie regionali relativamente agli obiettivi a cui rispondono e alle attività che vengono svolte. Viste le caratteristiche di Fises è stata avanzata richiesta di esonero anche per questa società. Esonero che viene reso possibile grazie all’introduzione di un emendamento nell’intesa approvata dalla Conferenza Stato-Regione con il quale Fises viene inserita nell’allegato A del Testo Unico n. 175 del 2016, ovvero il testo unico sulle partecipate pubbliche.

“L’esonero – continua Bernardini – tutela l’attività svolta dalla Fises e la sua esperienza volta alla salvaguardia, alla promozione e alla tutela delle attività delle piccole e medie imprese, rispondendo alle loro esigenze e prestando grande attenzione all’imprenditoria giovanile e femminile nonché alle start up, settori per i quali sono stati aperti plafond appositi”.

Da settembre 2009 a dicembre 2016 sono stati oltre 1.700 i finanziamenti concessi da Fises, per circa 91 milioni di euro a favore del territorio. Di questi, circa 420 finanziamenti hanno riguardato imprese in fase di start-up per un importo di oltre 20 milioni.