Bassilichi, i sindacati: “Non ci sono garanzie per i lavoratori”
19 Apr, 2018
bassilichi

Momenti di difficoltà per Bassilichi. Nexi, nuova proprietaria da giugno del 2017, subentrata con le promesse di espansione sembra invece intenzionata a spacchettare i vari rami dell’azienda. Questo comporterebbe un tracollo occupazionale che, su Siena andrebbe a colpire circa 250 lavoratori, tra cui tanti giovani senesi. “Il grosso timore che abbiamo – ha spiegato ai microfoni di ARE Massimo Onori segretario provinciale della Fiom Cgil – è che tra qualche mese la Bassilichi che conosciamo non esisterà più. L’azienda, nell’incontro che abbiamo avuto due giorni fa, ci ha garantito per 12 mesi commesse e mantenimento dei siti produttivi, a fronte dei 5 anni che chiedevamo noi. E una garanzia di così breve termine ci preoccupa ulteriormente, perchè è la dimostrazione, a nostro avviso, che neanche l’azienda stessa ha fiducia e prospettive per il futuro”.