Bando mobilità per tecnico della prevenzione alla USL7 di Siena
28 Lug, 2014

n esecuzione Deliberazione del Direttore Generale dell’Azienda USL 7 di Siena n. 218 del 11.06.2014, esecutiva ai sensi di legge, è indetto avviso di mobilità regionale ed interregionale per la copertura a tempo indeterminato, mediante trasferimento, di n. 1 posto di Collaboratore Professionale Sanitario – Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro – Cat. D ai sensi dell’art. 19 del CCNL 08.06.2000.
Requisiti di ammissione
Per l’ammissione alla procedura di mobilità è richiesto il possesso dei seguenti requisiti:
A) essere dipendente in servizio a tempo indeterminato presso aziende o enti del SSN, di cui all’art.10 del CCNQ per la definizione dei comparti di contrattazione stipulato in data 11.06.2007;
B) inquadramento nel profilo di Collaboratore Professionale Sanitario – Tecnico della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro – Cat. D;
C) di non aver subito sanzioni disciplinari superiori al rimprovero verbale nell’ultimo biennio né di avere in corso procedimenti disciplinari ne valutazioni negative.
I suddetti requisiti devono essere posseduti, a pena di esclusione, sia alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di partecipazione all’avviso che alla data del successivo ed effettivo trasferimento.
Il mancato possesso dei requisiti di cui sopra comporta l’esclusione dalla partecipazione alla procedura, ovvero, nel caso di carenza riscontrata all’atto del trasferimento, la decadenza dal diritto al trasferimento.
Presentazione della domanda La domanda di partecipazione all’avviso di mobilità, debitamente sottoscritta (pena esclusione), deve essere redatta in carta semplice nella forma di dichiarazione sostitutiva ai sensi della normativa vigente, nella consapevolezza delle sanzioni penali in caso di false dichiarazioni ex art. 76 del D.P.R. 445/2000, e secondo lo schema allegato.
In applicazione delle modifiche previste dall’art. 15 c. 1 L. 183/2011 alla disciplina dei certificati e delle dichiarazioni sostitutive di cui al D.P.R. 445/2000, le amministrazioni, a decorrere dal 01.01.2012 non possono più richiedere né accettare certificati, che dovranno essere sempre sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione o dell’atto di notorietà.
La domanda di partecipazione alla procedura di mobilità, pertanto, dovrà essere corredata esclusivamete da:
1) il foglio notizie per la procedura di mobilità di cui all’allegato n. 2;
2) un curriculum professionale e formativo datato e firmato, redatto in forma di dichiarazione sostitutiva di certificazione e/o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi degli art. 46 e 47 del DPR 445/2000 e secondo le modalità di rilascio di dichiarazioni sostitutive indicate nel presente avviso di mobilità;
3) un elenco, datato e firmato, dei documenti e titoli presentati;
4) fotocopia fronte retro di un documento di identità in corso di validità, ai fini della validità delle dichiarazioni sostitutive dell’atto notorio.
Le domande di partecipazione alla procedura di mobilità devono essere spedite con una delle seguenti modalità:
– consegnate a mano presso Ufficio Protocollo Azienda USL 7 Siena – Piazza Rosselli 26, 53100 Siena;
– a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento a:
Direttore Generale Azienda USL 7 di Siena – U.O. Affari Generali e Legali, Ufficio Protocollo – Piazza Rosselli 26, 53100 Siena;
– mediante Posta Elettronica Certificata all’indirizzo ausl7@postacert.toscana.it; secondo quanto previsto dall’art. 65 del D. Lgs. 82/2005 e s.m.i..
La validità di tale modalità di invio è subordinata all’utilizzo da parte dei candidati di casella di posta elettronica certificata personale. Non è possibile l’invio da casella di posta elettronica semplice, anche se indirizzata alla casella PEC sopra indicata. Si prega inoltre di inviare domanda e allegati in formato PDF, inserendo il tutto, ove possibile, in un unico file.
Ai sensi dell’art. 39 del D.P.R. 445/2000 non viene richiesta l’autenticazione della sottoscrizione in calce alla domanda.
La spedizione o la consegna a mano devono essere effettuate, pena esclusione, entro e non oltre 15° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana. Qualora detto giorno sia festivo il termine sarà prorogato al primo giorno successivo non festivo; il termine fissato per la presentazione delle domande e dei documenti ad esse correlati è perentorio; a tal fine fa fede rispettivamente il timbro e data dell’Ufficio postale accettante o la ricevuta rilasciata dall’Ufficio Protocollo;
L’amministrazione non assume alcuna responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatta indicazione del recapito da parte del candidato o da mancata o tardiva comunicazione di variazione dell’indirizzo indicato nella domanda, né da eventuali disguidi postali o telegrafici non imputabili all’Amministrazione stessa.
Dichiarazioni sostitutive
Le dichiarazioni sostitutive di cui al DPR 445/2000 devono contenere, a pena di non valutazione, tutte le informazioni atte a consentire una corretta/esaustiva valutazione delle attestazioni in essa presenti.
La dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, a pena di non validità, deve essere presentata unitamente a copia fotostatica (fronte e retro) di un documento di identità in corso di validità del dichiarante.
Tali dichiarazioni devono essere rilasciate una sola volta nell’ambito del curriculum professionale e formativo, formulato come dichiarazione sostitutiva di certificazione e di atto di notorietà e corredato da fotocopia fronte retro di un valido documento di identità, come da schema allegato, senza ripetizione in altri documenti, essendo inutile dichiarare le medesime attività più volte in documenti diversi.
La dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà concernente i SERVIZI PRESTATI, allegata o contestuale alla domanda, deve contenere:
1) l’esatta indicazione dell’Ente presso il quale il servizio è stato prestato (nominativo, struttura privata accreditata/convenzionata o meno …);
2) la natura giuridica del rapporto di lavoro (contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato/determinato;
contratto di collaborazione; consulenza …..ecc.);
3) la qualifica rivestita;
4) la tipologia del rapporto di lavoro (tempo pieno – parziale, con l’indicazione del numero di ore svolte alla settimana, … ecc.);
5) la data di inizio e fine del rapporto di lavoro;
6) l’indicazione di eventuali interruzioni del rapporto di lavoro (aspettativa senza assegni, sospensione cautelare …ecc.);
7) tutto ciò che si renda necessario, nel caso concreto, per valutare correttamente il servizio stesso: in particolare, per le dichiarazioni relative ai servizi prestati presso Case di Cura è necessario che indichi con chiarezza se la Struttura è o meno convenzionata o accreditata con il SSN. Nella certificazione relativa ai servizi, se il servizio è stato prestato presso il SSN, deve essere attestato se ricorrano o meno le condizioni di cui all’ultimo comma dell’articolo 46, del D.P.R. n° 761/79, in presenza delle quali il punteggio deve essere ridotto. In caso positivo l’attestazione deve precisare la misura della riduzione del punteggio.
Le PUBBLICAZIONI
devono essere edite a stampa e sono valutate solo se presentate in originale, in copia autenticata ovvero in copia dichiarata conforme all’originale (con le modalità di cui agli artt. 19 e 47 DPR 445/2000).
Non saranno prese in considerazione dichiarazioni generiche o incomplete. L’interessato è tenuto a specificare con esattezza tutti gli elementi e i dati necessari per una corretta valutazione.
Trattamento dei dati
Ai sensi dell’art. 13 – comma 1 – del decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196, i dati personali forniti dall’interessato saranno raccolti presso l’Azienda Usl 7 di Siena per le finalità di gestione dell’avviso in esame e saranno trattati presso una banca dati automatizzata anche successivamente all’eventuale assunzione, per finalità inerenti la gestione del rapporto di lavoro.
Il conferimento di tali dati è obbligatorio ai fini della valutazione dei requisiti di partecipazione, pena l’esclusione dall’avviso.
Le medesime informazioni potranno essere comunicate alle amministrazioni pubbliche direttamente interessate allo svolgimento dell’avviso o alla posizione giuridico-economica del candidato.
L’interessato gode dei diritti di cui all’art. 7 del citato decreto legislativo 196/2003 tra i quali figura il diritto di accesso ai dati che lo riguardano, nonché alcuni diritti complementari tra cui il diritto di far rettificare, aggiornare e completare i dati erronei, incompleti o raccolti in termini non conformi alla legge, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi.
La presentazione delle domande di partecipazione all’avviso da parte degli aspiranti implica il consenso al trattamento dei propri dati personali, compresi i dati sensibili, a cura del personale assegnato all’Ufficio preposto alla conservazione delle domande ed all’utilizzo delle stesse per lo svolgimento della procedura selettiva.
Motivi di esclusione
L’ammissione alla procedura di mobilità e l’esclusione dalla stessa sono disposte con provvedimento motivato del Direttore U.O. Personale.
Non saranno ammesse le domande di coloro che non siano in possesso dei requisiti generali di ammissione previsti dal presente bando.
Verranno inoltre escluse le domande inviate oltre il termine di scadenza fissato dall’avviso.
L’esclusione verrà notificata agli interessati entro la data stabilita per lo svolgimento della prova colloquio.
Valutazione dei candidati
I candidati ammessi saranno valutati da un’apposita Commissione Tecnica costituita da un Dirigente delle Professioni sanitarie della Prevenzione e da n. 2 Collaboratori Professionali Sanitari – Tecnici della Prevenzione nell’ambiente e nel luoghi di lavoro. Le funzioni di segretario verbalizzante saranno svolte da un dipendente appartenente al ruolo amministrativo categoria C o D, individuato dal Direttore della UO Personale.
La Commissione Tecnica procederà alla valutazione dei candidati ammessi attraverso l’esame comparato del curriculum formativo e professionale (in analogia da quanto previsto dal DPR 483/1997) e l’espletamento di una prova colloquio.
Valutazione e punteggi
La Commissione dispone complessivamente di 40 punti, ripartiti nei limiti massimi sotto indicati:
– 20 punti per il curriculum formativo e professionale
– 20 punti per il colloquio
L’esame comparato del curriculum formativo e professionale verrà effettuato in conformità ai seguenti criteri:
1) Titoli di carriera intesa come esperienza di lavoro maturata nel profilo professionale di appartenenza: fino ad un massimo di punti 10;
2) Titoli accademici e di studio: fino ad un massimo di punti 3;
3) Pubblicazioni e titoli scientifici: fino ad un massimo di punti 2;
4) Curriculum formativo e professionale: fino ad un massimo di punti 5;
La prova colloquio è finalizzata a valutare il patrimonio di conoscenze applicate e la capacità di soluzione di problemi operativi in relazione alle esigenze dell’Azienda nonché la specifica motivazione a lavorare presso l’Azienda Usl 7 di Siena. Il superamento della prova colloquio è subordinato al raggiungimento di una valutazione di sufficienza espressa in termini numerici di almeno 14/20.
La data e la sede della prova colloquio saranno comunicate ai candidati con lettera raccomandata A.R. almeno 15 giorni prima del colloquio stesso.
Al colloquio gli aspiranti dovranno presentarsi muniti di documento di identità in corso di validità.
Il candidato che non si presenti a sostenere la prova colloquio è escluso dalla procedura di mobilità.
Graduatoria
La Commissione predisporrà, sulla base dei punteggi attribuiti e del giudizio complessivo elaborato per ogni soggetto, una graduatoria. In caso di parità di punteggio, avrà la precedenza il dipendente con maggiore anzianità di servizio La graduatoria verrà approvata con Determinazione del Direttore U.O. Personale e rimarrà valida solo per la copertura dei posti per i quali è stata predisposta.
L’accoglimento dell’istanza di mobilità del candidato primo classificato nella graduatoria verrà disposto con atto del Direttore Generale ed il candidato dovrà assumere servizio alla data concordata tra l’Amministrazione di provenienza e l’Azienda USL 7 di Siena.
Il trasferimento è in ogni caso disposto previo nullaosta/ preavviso all’amministrazione di provenienza.
E’ facoltà dell’Azienda Usl 7 di Siena richiedere preventivamente la documentazione di rito onde accertare il possesso dei requisiti richiesti prima dell’assunzione in servizio.
L’Azienda USL 7 di Siena si riserva a suo insindacabile giudizio la facoltà di modificare sospendere o revocare il presente bando, qualora ricorrano motivi di pubblico interesse o disposizioni di legge, senza che per gli aspiranti insorga alcuna pretesa o diritto.
Per ogni ulteriore informazione gli aspiranti potranno rivolgersi presso Ufficio “Programmazione e controllo fabbisogni e gestione assunzioni” Piazza Rosselli, 26 – 53100 – Siena – Tel. 0577.536933 – 536976 in orario di ufficio.
Il presente avviso è consultabile e scaricabile sul sito dell’Azienda Usl 7 di Sienawww.usl7.toscana .it
Il Direttore Generale Azienda USL 7 di Siena
Nicolò Pestelli