Autista Tiemme accoltellato, Roncucci: “Questo il caso più grave, ma se ne sono registrati altri”
31 Lug, 2017
roncucci

Una vicenda triste e dolorosa quella che ha riguardato l’autista delle Tiemme che sabato è stato aggredito sul pullman che guidava da un giovane ivoriano. Una storia a cui la nostra Città stenta ancora a credere e che si accompagna alla necessità di affrontare il problema della sicurezza sui mezzi pubblici.

“Alessandro, il nostro autista, sta meglio e ha scampato un grave pericolo perché se quelle coltellate fossero state inferte qualche centimetro più in là la storia avrebbe avuto un altro epilogo.” Ha dichiarato ai nostri microfoni il Presidente di Tiemme, Massimo Roncucci, che ha inoltre aggiunto: “Mi preme intervenire perché ho sentito delle ricostruzioni fantasiose e non corrette nei confronti del nostro personale e di Alessandro stesso, che dal primo momento ha ribadito che non ha in alcun modo discusso con l’aggressore, si è accorto di lui solo quando lo ha preso per un braccio e ha iniziato ad accoltellarlo.” Per quanto riguarda l’incremento della sicurezza sui pullman ha infine aggiunto: “Oggi si terrà un incontro, già organizzato da tempo su queste ed altre questioni per cercare di ragionare sul come garantire la sicurezza a bordo. Di questo tipo di episodi questo certamente è il più grave però se ne registrano molti anche se meno gravi. Perciò dobbiamo analizzare quali interventi possano essere messi in atto, per tutelare il nostro personale ma anche i nostri clienti. Si tratta di utilizzare tecnologie come le telecamere e la protezione al posto di guida.”