Attivare la notifica bancaria contro le clonazioni dei bancomat
22 Ago, 2018
bancomat

Convalidato l’arresto del 34enne kossovaro fermato domenica mattina mentre tentava l’ennesimo colpo ad un bancomat. I carabinieri lo hanno arrestato mentre stava ritirando il macchinario chiamato skimmer con il quale riusciva a carpire i codici di bancomat e carte di credito. Dietro di lui pare ci sia un’organizzazione che grazie alla clonazione delle tessere bancarie incassa i soldi dai conti correnti dei malcapitati. In provincia di Siena il reato di clonazione è frequente e per arginare il fenomeno, le forze dell’ordine chiedono la collaborazione ai cittadini. Importante è aver attivato il servizio di notifica con la propria banca per essere informati sulle operazioni bancarie così da poter intervenire e fermare la truffa, più complicata è la segnalazione da parte degli stranieri che essendo all’estero non hanno questo servizio e possono accorgersi di essere stati derubati solo al rientro a casa. Grazie alla segnalazione di un cliente senese si è arrivati all’arresto del kossovaro, per questo il capo del nucleo operativo dei carabinieri Giuseppe Asti ha chiesto ai senesi di seguire questo esempio.