Prima pagina

Atti persecutori nei confronti della ex, arrestato 30enne di Poggibonsi

Non aveva accettato la rottura del rapporto sentimentale e ha pensato bene di riprendersi la ragazza con la violenza, ma è finito in manette. Il protagonista della storia è un 30enne nato e residente a Poggibonsi – D.T. le sue iniziali – che ieri ha atteso sotto casa la ex fidanzata, una 23enne di Colle Val d’Elsa per un ulteriore “chiarimento”. La giovane, che era in compagnia del nuovo compagno, non appena l’ha visto ha chiamato i carabinieri, avvertendo il pericolo di quella presenza e intuendo probabilmente l’epilogo della vicenda. Sul posto è arrivata subito una pattuglia di militari in abiti civili, che hanno assistito alla scena senza essere notati. La ragazza è scesa dalla macchina e si è precipitata in casa, evitando ogni contatto con l’uomo, mentre fuori, per fermarlo, sono rimasti il fratello e il fidanzato. E’ stato a questo punto che il 30enne ha estratto un coltello a serramanico con una lama lunga circa 16 cm minacciandoli nel tentativo di entrare nell’abitazione, ma è stato bloccato e disarmato dai carabinieri, che lo hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e per atti persecutori nei confronti della ex fidanzata. L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Santo Spirito.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena