Assoldano due persone per sfigurare il genero con l’acido, due arresti
11 Mag, 2018
carabinieri-auto-poggibonsi

Hanno assoldato due persone per lanciare, in ben due diverse occasioni, dell’acido addosso al genero, che non era gradito per la troppa differenza di età con la figlia. Il diabolico piano è stato messo in atto dai genitori di una 20enne e i carabinieri di Siena e Torino hanno arrestato i due mandanti: Pierino Costantino Commodari, 54enne originario di Locri ma domiciliato a Torino, dove vive scontando un accumulo di pene tra cui omicidio, e di Isabella Concialdi, 45 anni, di Palermo, residente a Certaldo. Lesioni gravi, stalking, minacce, maltrattamenti in famiglia e deturpazione permanente le accuse. Secondo quanto emerso dalle indagini, a causa della loro contrarietà al matrimonio per la troppa differenza di età, hanno prima minacciato la figlia ed il genero anche con atti vandalici a danno della macchina di lui e poi avrebbero ingaggiato due persone che, prima a San Gimignano (dove lui faceva lavori saltuari, ultimamente il pasticcere) e poi a Torino (dove si erano trasferiti), hanno lanciato sul genero dell’acido muriatico che gli ha deturpato la faccia. Indagini sono in corso per identificare gli autori materiali delle aggressioni, avvenute il 23 febbraio scorso a San Gimignano e il 19 aprile a Torino. La coppia perseguitata, invece, si trova in un alloggio segreto in Valdelsa e nel giro di pochi mesi verrà trasferita fuori regione. Non è da escludere che l’uomo e la ragazza possano cambiare identità. Presentazione-Copia.pptx-1