Assiste disabile e “arrotonda” spacciando droga, denunciato albanese
13 Ago, 2014
polizia volante 3_800x600

Prestava assistenza ad un disabile ma allo stesso tempo spacciava droga per arrotondare lo stipendio. Uno straniero di nazionalità albanese, E.S. di 32 anni, non è sfuggito però all’occhio attento della Polizia che lo ha denunciato.
L’albanese, noto agli investigatori per i suoi precedenti specifici, veniva tenuto sotto controllo dalla Squadra Mobile della Questura di Siena, che è riuscita a scovare, grazie anche alla collaborazione del disabile, all’interno della cantina di sua proprietà nella zona di San Miniato a Siena, oltre un kilo e mezzo di marijuana. droga sequ_800x531 Approfittando del lavoro svolto presso la famiglia senese, l’uomo vive con l’anziana madre anche lei con problemi di salute, aveva avuto in disponibilità per alcuni giorni le chiavi della cantina e dell’autovettura, una fiat punto, dove aveva nascosto lo stupefacente. Quando gli investigatori sono arrivati a San Miniato hanno infatti trovato, nascosta in una vecchia dispensa di legno all’interno della cantina, dentro ad un pacco di materiale sanitario, un involucro in cellophane di grosse dimensioni contenente lo stupefacente essiccato.
Nello stesso armadio c’era anche l’occorrente per confezionare le dosi di marijuana, tra cui un coltellino a serramanico, una bilancina di precisione e un accendino.
All’interno dell’autovettura, a seguito di perquisizione, gli uomini della Squadra mobile hanno invece rinvenuto alcuni semi di cannabis indica per un peso di circa 06 grammi.
Tutto quanto è stato trovato è stato sequestrato e lo straniero denunciato per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.