Facebook Posts Home Slide Show Prima pagina

Arriva a Siena “Legend sulle Strade della Leggenda”. Il programma

L’ultimo fine settimana di maggio, il 28 e 29, il Club Legend Colli Senesi organizzerà la 3° edizione della manifestazione turistico-culturale, a numero chiuso (max. 40 vetture di comprovato interesse storico o sportivo), non competitiva ed in osservazione del Codice della Strada, denominata “Legend sulle Strade della Leggenda” con richiesta di patrocinio del Comune di Siena, dei Comuni di Murlo, Buonconvento, Asciano, Monteroni d’Arbia e Montalcino.

“Una manifestazione importante che metterà ancor più in evidenza le bellezze del nostro territorio e i valori delle nostre tradizioni”. Così l’assessore al Turismo e Commercio del Comune di Siena Stefania Fattorini. “E’ consuetudine della nostra città – prosegue Fattorini – fare da sfondo per eventi legati a grandi corse e veicoli storici. Le auto, i piloti e i percorsi tracciati saranno i veri protagonisti della due giorni. Con piacere come amministrazione abbiamo voluto dare il nostro appoggio all’iniziativa”.

Il Programma

Sabato 28 maggio 2022, gli equipaggi saranno accolti alle ore 17,00 in Piazza del Campo a Siena per la consegna della documentazione e degli accrediti per accedere all’inaugurazione dell’evento.

Alle ore 17,30 presso la sala conferenze del Palazzo Pubblico, con ingresso libero, si terrà la cerimonia di inaugurazione e l’intervento del dottor Alberto Scuro, presidente Asi, dal titolo: “Fenomeno Classiche: i veicoli storici come risorsa per il Sistema Paese”.

Al termine, gli equipaggi si trasferiranno nella Contrada del Valdimontone per una visita al Museo a cui seguirà la cena in Piazza del Campo.

Domenica 29 maggio il ritrovo degli equipaggi è come sempre a Murlo, da cui alle ore 10 avrà inizio la manifestazione.

Il Tracciato

I partecipanti, partendo da Murlo giungeranno a Buonconvento per effettuare la prima sosta per un riordino con colazione, ripartiranno poi per Chiusure ed Asciano per giungere in località Renaccio per la seconda sosta con riordino. Da qui, in parata, entreranno nel centro storico di Siena, attraverseranno Piazza del Campo e termineranno la mattinata con il pranzo. Il pomeriggio inizia con la partenza verso Ville di Corsano, Radi, Monteroni d’Arbia, Murlo per giungere a Buonconvento e terminare il percorso. All’interno di uno spazio privato, in un piazzale, si svolgerà la prova di abilità.

La manifestazione potrà concludere, a seconda degli orari, a Montalcino con la premiazione degli equipaggi e l’appuntamento per la prossima edizione.

I Protagonisti

Pilota e navigatore: una coppia affiatata a cui, al momento dell’iscrizione, verrà consegnata tutta la documentazione della manifestazione incluso un Roadbook, con il quale il navigatore darà le indicazioni per portare a termine i vari settori in cui è suddiviso l’evento. Determinante sarà l’abilità del navigatore nel fornire le indicazioni del tracciato al pilota per tutta la manifestazione, rispettando l’itinerario ed i tempi e ovviamente le indicazioni nelle prove di abilità.ra le auto che parteciperanno, ci sarà anche una Fiat 500 E (elettrica) della concessionaria Scotti Ugo di Siena per linkare le auto del passato (ASI), a quelle del presente (instant classic) a quelle del futuro (elettriche).

La Leggenda

Perché un tracciato così articolato? Perché costituisce l’anima della manifestazione, quella cioè di ripercorrere la S.S.2 Cassia che dagli anni ‘20 fino ad oggi con la sua rievocazione, è protagonista con la “Corsa più Bella del Mondo” e allo stesso tempo, ripercorrere alcune prove speciali del Campionato del Mondo Rally nonché di Campionato Italiano. Proprio così, perché anche negli anni ‘80 il territorio dei comuni di Montalcino, Murlo, Buonconvento, Asciano e Siena, fu il palcoscenico di alcune delle prove speciali su terra tra le più spettacolari e che spesso decidevano le sorti dell’intero Campionato del Mondo: Lancia nelle varie edizioni con le Stratos, la mitica Lancia Rally 037, le Delta entrate ormai nella leggenda, Audi con il debutto proprio qui della prima Audi 4 a trazione integrale, poi Peugeot, Toyota, Subaru, Talbot etc. tutti a darsi battaglia, perché vincere il trofeo era qualcosa di unico, una leggenda!

La manifestazione si snoderà proprio sulle strade che erano luogo delle prove speciali, un tempo sterrate oggi in asfalto: “Murlo”, “Radi”, e “Ville di Corsano”. Ad Asciano transiteremo davanti alla partenza della mitica “Monte SS. Marie”, attraverseremo Piazza del Campo e rivivremo l’emozione del Parco Chiuso che, sia la “Corsa più bella del Mondo” che il Rally Mondiale osservavano proprio nella nostra spettacolare città.

L’Evento

Il significato, l’essenza e l’intenzione dell’evento è proprio questo: discutere sul valore e l’importanza della conservazione dei veicoli storici, in un contesto, la città di Siena, tra i più belli al mondo, permettendo agli ospiti di assaporare la cultura e le sue intime tradizioni.

Per gli appassionati, ripercorrere quelle mitiche strade, colme di un fascino, che va dalle auto ai paesaggi, passando per i piloti e le loro gesta, offrendo agli equipaggi partecipanti, spesso provenienti da fuori regione, una giornata memorabile, guidando…nella leggenda!

RADIO STREAMING POPUP

Ad

hit in testa

ESTRA NOTIZIE

Meteo

Meteo Siena