Arrestato due volte in poche ore nigeriano responsabile di furti e rapine
27 Dic, 2017
polizia-auto-frontale

Curioso record battuto da un nigeriano di 27 anni che è stato arrestato due volte nel giro di poche ore, prima dai carabinieri e poi dalla polizia. Il giovane è stato sorpreso dai miliari la sera della vigilia di Natale perchè era entrato, rompendo una finestra nel centro di accoglienza in strada di Monastero ed è finito in manette. Subito rimesso in libertà, il giorno dopo è tornato nello stesso luogo, una donna però se ne è accorta e ha chiamato la polizia. I poliziotti delle Volanti sono arrivati immediatamente sul posto e, dopo un’accurata perlustrazione, hanno rintracciato il nigeriano  mentre si nascondeva all’interno di una stanza. Una volta condotto in Questura hanno voluto vederci chiaro e, in effetti, dalle tempestive indagini svolte, è emerso  che l’uomo, nei giorni passati, s’era già reso responsabile di analoghe condotte, introducendosi arbitrariamente all’interno di luoghi privati. Peraltro, s’è scoperto che A.A.F. era entrato in Italia con altre generalità ed era stato già condannato per una rapina commessa l’anno scorso a Ferrara, allorquando, dopo essere stato sorpreso all’interno di un’abitazione dai proprietari, minacciava con un coltello padre e figlio, dandosi alla fuga ma veniva bloccato poco dopo.

Dopo l’arresto, A.A.F. si trova tutt’ora in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.