Arrestati i quattro uomini autori della rapina alla gioielleria
31 Ott, 2018
carabinieri macchina

I Carabinieri della Compagnia di Poggibonsi, supportati dai Carabinieri della Compagnia di Montepulciano, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di quattro soggetti responsabili di una rapina aggravata in concorso ai danni di una gioielleria.
I fatti risalgono al dicembre scorso quando a Torrita di Siena quattro individui a volto coperto e armati di pistola hanno fatto irruzione nella gioielleria del paese con l’intento di compiere una rapina. All’interno del locale si trovavano il proprietario e la compagna, ai quali i rapinatori hanno imposto di consegnare i valori presenti in gioielleria. Il proprietario in un primo momento tentò di dissuadere i rapinatori dal compiere la loro azione, ma compresa la ferma determinazione dei quattro e sempre sotto la minaccia dell’arma, si difese scagliandosi sugli stessi e ingaggiando una colluttazione.
Proprio l’azione improvvisa dell’orefice sorprese i quattro rapinatori che demordevano e, dopo aver percosso il proprietario, abbandonavano il locale fuggendo.
I Carabinieri sono ora risaliti ai quattro autori della rapina: tra questi vi sono i due basisti, due 50enni di origine napoletana residenti a Siena da molto tempo, e i due rapinatori pendolari, residenti a Milano, specializzati in rapine a negozi e banche.
I rapinatori sono stati arrestati: due a Milano, uno a Siena e uno a Napoli dai militari della Compagnia di Poggibonsi e Montepulciano.