Armi “fatte in casa” nascoste nell’auto, 48enne denunciato dai carabinieri
1 Feb, 2017
carabinieri sequestro armi

E’ stato fermato per un normale controllo a Bettolle, al casello autostradale A/1 “Valdichiana” e trovato in possesso di diverse armi “fatte in casa”. Insospettiti dall’agitazione tradita dall’uomo, un 48enne residente a Roma, i carabinieri hanno perquisito l’auto ed hanno trovato un coltello a serramanico con apertura a molla con la lama di 12,50 cm,
un bastone in ferro lungo oltre un metro, con ad un’estremità una lama e all’altra una punta per trapano, un bastone di legno piuttosto lungo e una fionda in plastica corredata da tre sfere metalliche dal diametro di circa mm. 8. L’uomo, con piccoli precedenti penali, si è giustificato dicendo che le armi artigianali gli servivano per la difesa personale, ma è stato denunciato per porto abusivo di armi e oggetti atti a offendere.  Al di là della versione fornita dall’uomo, gli inquirenti ora cercheranno di accertare se quanto sequestrato potesse servire alla caccia di frodo o a qualche attività criminale più grave.