Prima pagina

AOU Senese vince premio al Joint Commission Italian Network con un progetto lean

Una diminuzione di 28 minuti nel trattamento del paziente con ictus. E’ il risultato raggiunto dalla UOC Stroke Unit dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Senese, diretta dal professor Giuseppe Martini, alla base del premio vinto all’evento organizzato dal JCI, Joint Commission Italian Network, agenzia internazionale con lo scopo di migliorare la qualità dell’assistenza sanitaria. Il progetto dell’AOU Senese denominato ‘Maggiore efficacia del percorso stroke: applicazione dei principi lean nel trattamento del paziente con ictus’, consegnato nelle scorse settimane a Roma alla dottoressa Rossana Tassi, si è classificato al primo posto tra gli ospedali non accreditati JCI sui 65 progetti presentati a livello italiano. “Nel 2014 con l’ufficio lean – spiega la dottoressa Tassi – abbiamo deciso di rivedere il percorso stroke, per rendere più veloce il tempo che intercorre tra l’ingresso in ospedale di un paziente con sospetto ictus, fino all’eventuale trattamento. Dopo aver coinvolto il team composto da Emergenza territoriale 118, Dea, Radiologia del Dea, Laboratorio analisi, Nint e Neurointerventistica, siamo riusciti a ridurre la durata media del percorso da 76 a 48 minuti, migliorando notevolmente l’outcome dei pazienti trattati, come attestato a livello ministeriale anche dai dati pubblicati dal Programma Nazionale Esiti. Il premio – conclude la dottoressa Rossana Tassi – è dedicato ad un grande team di professionisti che interagiscono con il paziente colpito da ictus. La collaborazione ed il lavoro di squadra sono stati indispensabili per raggiungere questo risultato”.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena