Prima pagina

Ampugnano: due società interessate allo scalo, l’attività però sarà molto ridotta

Si avvicina la ripresa dell’attività per l’aeroporto di Ampugnano, anche se sarà un’attività molto ridotta rispetto al passato. Ci sono infatti due società che hanno risposto al bando emanato da Enac, le cui proposte verranno analizzate nei prossimi giorni dalla commissione che è stata appositamente composta all’interno di Enac. Facendo un passo indietro infatti bisogna ricordare che con la messa in liquidazione della vecchia società ‘Aeroporto di Siena spa’ (che tecnicamente non è fallita) fu revocata la concessione che aveva sullo scalo senese, concessione che Enac ha appunto rimesso in gara. “Ci sono queste due società, la Delta aerotaxi e la Sky Service, – ha detto ai microfoni di Antenna Radio Esse il sindaco di Sovicille Giuseppe Gugliotti – che hanno presentato un’offerta che verrà analizzata nei prossimi giorni. Per il momento infatti sono state solo aperte le buste per individuare i proponenti e per verificarne i requisiti di ammissibilità.

Il sindaco di Sovicille Giuseppe Gugliotti
Il sindaco di Sovicille Giuseppe Gugliotti

Cosa faranno lo vedremo nei progetti che hanno presentato, ma si tratterà di un’attività molto ridimensionata rispetto al passato, compatibile con il regolamento Enac del novembre 2014 che non consente voli di linea, voli charter, voli cargo, ma semplicemente voli di aerotaxi con aeromobili fino a 19 passeggeri. Noi ci auguriamo che riprenda anche l’attività di volo sanitario a supporto del centro trapianti di Siena, che rappresenta un punto di eccellenza a livello di Italia centro meridionale, soprattutto per i trapianti di cuore e di polmone”.