Alunni senesi a lezione di sicurezza e legalità al comando dei carabinieri di viale Bracci
7 Mag, 2018
bambini

Si è svolta stamani, grazie alla generosa ospitalità del Comando Provinciale dei Carabinieri di Siena che, per il terzo anno consecutivo ha messo a disposizione i piazzali della Caserma di Viale Bracci, la tappa di “La strada tra passione e sicurezza“, che si attua con il patrocinio di Regione Toscana, Prefettura di Siena, Provincia di Siena, Comune di Siena, Arma dei Carabinieri, FMI -Comitato Regione Toscana, Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Siena, ANC-Sezione di Siena, Gruppo Stampa Autonomo Siena. La manifestazione è dedicata agli alunni delle classi V delle Scuole Primarie, questa volta la “F. Tozzi” e la “B. Peruzzi”, coi bambini accompagnati dalle loro rispettive insegnanti.
Una giornata di legalità che si è aperta con l’Alzabandiera compiuto alla presenza del Prefetto di Siena Dottor Armando Gradone e del Comandante Provinciale dei Carabinieri, Colonnello Stefano Di Pace, momento che i bambini hanno reso speciale rendendo omaggio, a loro modo, ma impettiti e compunti, al Tricolore nazionale.
Conforme alla consolidata formula del progetto promosso dal Comitato Associazioni Sportive Senesi, il percorso ha seguito i laboratori di Carabinieri, Carabinieri Forestali, Guardia di Finanza, Polizia Municipale, Polizia Provinciale, ACI, Vigili del Fuoco, Misericordia di Siena, Motorizzazione Civile e Motoclub La Balzana, ove gli alunni hanno sommerso i vari relatori di domande, pertinenti ed interessanti, sorprendendo i Militari e i Volontari loro interlocutori.
La parte finale è consistita nell’esibizione dell’Unità Cinofila dei Carabinieri e nella ferratura del Cavallo maremmano dei Carabinieri Forestali. La manifestazione è stata sottolineata dal Saluto del Sindaco di Siena e dell’Assessore alla Pubblica Istruzione, la cui presenza sottolinea ancora una volta come la formazione dei piccoli cittadini sia importante perché è proprio iniziando da loro che si fa crescere una società partecipe del valore della Legalità.
Non a caso il motto del progetto è: “Educare per crescere”.