Prima pagina

Alluvione nel senese, assegnati dalla Regione contributi per 2 milioni di euro

Con Ordinanza n.5 del 25 febbraio 2016, il Commissario delegato della Regione-Settore Protezione civile e riduzione del rischio alluvioni ha approvato il piano dei primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici che nei giorni 24 e 25 agosto 2015 hanno colpito il territorio della Provincia di Siena, assegnando contributi per un totale di 1.974.824,99 € .
L’ordinanza arriva dopo un lungo iter che ha visto il Presidente della Provincia, insieme ai Sindaci dei territori colpiti dall’alluvione, impegnati per mesi in molteplici incontri, trasferte e incontri sia a Firenze che a Roma, relazioni e ricognizioni dei danni, fino a giungere a questo atto che prevede di finanziare al 100% gli interventi di soccorso (compresa la gestione degli evacuati) nonché gli interventi di tipologia b) che sono stati attivati con la procedura della somma urgenza.
In particolare al territorio provinciale sono stati riconosciuti
€ 89.366,23 per gli interventi di tipo a) cioè gestione degli evacuati e spese di soccorso – interventi quali la pulizia di fango e detriti dalle abitazioni ed il pompaggio di acqua da edifici pubblici e privati; le spese sostenute per l’acquisto di generi alimentari per la popolazione evacuata, volontari e personale di protezione civile; l’acquisto di carburante per i mezzi di soccorso e le forniture di materiale quali sacchi di sabbia, etc.…
€ 1.885.458,76 per gli interventi di tipo b) cioè gli interventi in Somma Urgenza, finalizzati alla messa in sicurezza immediata delle aree colpite dall’evento, sono stati eseguiti in somma urgenza dai diversi enti attuatori.
Il Censimento dei danni è stato compiuto con il concorso degli enti locali appartenenti al Sistema Regionale di Protezione Civile, come definito dalla legge regionale 67/2003. E’ stato conseguentemente richiesto alla Amministrazione provinciale di Siena di raccogliere e trasmettere le segnalazioni provenienti da comuni, unioni di comuni, consorzi, ecc., così da poter disporre di un quadro quanto più possibile completo delle iniziative di carattere straordinario, realizzate o da realizzare, “finalizzate al ritorno alle normali condizioni di vita del territorio interessato dall’evento”.

L’iter di riconoscimento
Con D.P.G.R. n.150 del 3/08/2015 è stato decretato la stato di emergenza regionale e successivamente, a seguito dell’istruttoria condotta dal Dipartimento di Protezione Civile, con Delibera del Consiglio dei Ministri del 6 novembre 2015 è stata riconosciuta l’emergenza di carattere nazionale per quanto verificatosi in provincia di Siena, nei giorni del 24 e del 25 agosto.
Con Ordinanza del Capo del Dipartimento di Protezione Civile n. 300 del 19 novembre 2015, pubblicata in GU n.279 del 30/11/2015, recante “Piano dei primi interventi urgenti di protezione civile conseguenti agli eccezionali eventi metereologici che nei giorni 24 e 25 agosto hanno colpito il territorio della provincia di Siena” è stato nominato Commissario delegato (ex art.1 comma 1) per l’attuazione del piano, il Dirigente del Settore Sistema regionale di protezione civile della Regione Toscana (settore, la cui denominazione è stata modificata in “Protezione Civile e Riduzione rischio alluvioni” con Decreto Dirigenziale n.6359 del 28/12/2015) e sono stati definiti i criteri e la tempistica con cui predisporre il piano degli interventi (ex art.1 comma 3), nei limiti delle risorse finanziarie, pari a 2.000.000 € di cui all’articolo 3 dell’OCDPC 300/2015.
Lo stato di emergenza nazionale per il territorio della provincia di Siena, è stato decretato fino al centottantesimo giorno dalla data della Delibera del Consiglio dei Ministri, per cui terminerà in data 4/5/2016 ma potrà essere prorogato di ulteriori 180 giorni.

Enti del territorio provinciale interessati dal Piano degli Interventi
Gli Enti interessati dagli interventi di Piano degli Interventi predisposto ai sensi della OCDPC
300/2015, risultano:
1. Comune di Asciano al quale sono stati riconosciuti 180.000 € per interventi di tipo b) somme urgenze
2. Comune di Buonconvento al quale sono stati riconosciuti 38.760 € per interventi di tipo a) –spese di soccorso e 48.880 € per interventi di tipo b) somme urgenze;
3. Comune di Monteroni d’Arbia al quale sono stati riconosciuti 47.706,23 € per interventi di tipo a) –spese di soccorso e 228.456,03 € per interventi di tipo b) somme urgenze
4. Comune di Murlo al quale sono stati riconosciuti 2.900 € per interventi di tipo a) –gestione evacuati
5. Provincia di Siena – Difesa del suolo alla quale sono stati riconosciuti 222.975,08 € per interventi di tipo b) somme urgenze
6. Provincia di Siena – Servizio viabilità alla quale sono stati riconosciuti 835.190,78 € per interventi di tipo b) somme urgenze
7. Unione dei Comuni della Val di Merse – alla quale sono stati riconosciuti 272.405,67 € per interventi di tipo b) somme urgenze

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena