Alluvione 2013: La Regione stanzia 4 milioni di euro, agevolazioni anche per i territori colpiti nel 2015
16 Set, 2015
ALLUVIONE 7

Post alluvioni, in arrivo 4 milioni di euro per le province di Lucca e Siena. Li ha stanziati la Regione nel corso dell’ultima seduta di giunta. Andranno a favore di interventi di ripristino necessari a seguito degli eventi eccezionali accaduti a ottobre del 2013 e poi ripetutisi nel 2014. Le risorse verranno utilizzate per finanziare un piano di opere che nella provincia di Lucca sono volte essenzialmente alla risistemazione dei dissesti e delle frane lungo i tratti stradali in alcuni comuni della Garfagnana. A Siena, l’intervento più rilevante (1 milione e 250mila euro) riguarderà la ricostruzione del ponte sul fiume Ombrone nel comune di Buonconvento danneggiato dagli eventi meteo dell’ottobre 2013. Sono previsti inoltre altri interventi minori di sistemazione della viabilità.

Diventano attive anche le misure di agevolazione per privati e imprese dei territori colpiti in Toscana dagli eventi meteo di questa estate del 5 luglio, del 1, del 10 e del 24-25 agosto 2015. Dopo la dichiarazione dello stato d’emergenza regionale (non nazionale, come precedentemente indicato), la giunta regionale ha approvato la delibera che individua i comuni dove si sono abbattuti i nubifragi e rende operativo il pacchetto di strumenti di sostegno post evento.

L’elenco dei comuni beneficiari:

Per gli eventi del 5 luglio: Torrita di Siena e Montepulciano

Per gli eventi del 1 agosto: Bagno a Ripoli, Calenzano, Dicomano, Fiesole, Firenze, Impruneta, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rignano sull’Arno, Rufina, San Casciano Val di Pesa, Sesto Fiorentino, Vicchio.

Per gli eventi del 10 agosto: Carrara

Per gli eventi del 24 e 25 agosto: in provincia di Grosseto, Civitella Paganico, Campagnatico Cinigiano, Grosseto, Roccastrada. In provincia di Pisa, Calci, Capannoli, Cascina, Casciana Terme, Lari, Castelfranco di Sotto, Castelnuovo Val di Cecina, Chianni, Fauglia, Pisa, Pomarance, Ponsaacco, San Giuliano Terme, Santa Croce sull’Arno, Terricciola, Vicopisano. In provincia di Siena, Asciano, Buonconvento, Monteroni d’Arbia, Monticiano, Murlo, Sinalunga, Siena, Sovicille.

Le agevolazioni

Riguardo alle agevolazioni regionali per il sostegno alle attività produttive e ai privati colpiti, come già annunciato, saranno predisposte concessioni di garanzia per accedere ai finanziamenti bancari sia finalizzati a liquidità sia a incestimenti; concessioni di microcredito per le micro, piccole e medie imprese e a titolari di partita Iva. Sempre a favore delle imprese saranno attivati il Bando POR FESR Energia per l’efficientamento energetico degli immobili; un Fondo di garanzia per investimenti in energie rinnovabili che fornisca concessioni di garanzie per interventi finalizzati alla riqualificazione energetica degli edifici, un Fondo di garanzia per le aziende agricole. Saranno inoltre attivate misure del PSR 2014/2020 per interventi di ripristino del potenziale agricolo o forestale distrutti o danneggiati dalle calamità naturali.