Alla biblioteca di Poggibonsi oltre 30mila utenti in un anno
18 Gen, 2019
libri_800x532

Ben 31.181 utenti. Fa il botto nel 2018 la biblioteca comunale Gaetano Pieraccini, allungando ulteriormente il trend positivo che ne caratterizza l’attività fin dalla sua riapertura nei nuovi locali dell’Accabì.

“Monitoriamo in maniera costante l’andamento e la qualità del servizio erogato nella nostra Biblioteca – dice l’assessore alla cultura Nicola Berti – Ogni anni raccogliamo risultati sempre migliori che ritengo siano fonte di soddisfazione per tutta la città perché la valorizzazione degli spazi della città è leva di crescita individuale e collettiva”.

Entrando nel dettaglio dei dati vediamo che i prestiti nel 2018 sono stati 20.377, quasi 5mila in più rispetto a quelli del 2017 che si erano fermati a 15.438. Cresce in maniera forte anche il numero degli iscritti che passa da 4.864 a 5.702. Esplode letteralmente il numero degli utenti che nel 2018 raggiunge quota 31.181 con una crescita di quasi cinquemila persone rispetto all’anno precedente quando gli utenti erano stati 26.295. “Sono numeri importanti, anche perché rafforzano una tendenza già positiva da anni. – dice Berti – Nel 2013 gli utenti erano 9mila. La nuova collocazione presso l’Accabì ha determinato dal 2014 un balzo in avanti comprensibile e auspicabile visto il rinnovamento complessivo del servizio. E’ chiaro però che a distanza di anni sono stati anche altri i fattori che hanno determinato questa crescita che continua e che dovrà continuare”. “Fondamentale prima di tutta la qualità del progetto del Comune che della biblioteca ha scelto di mantenere le funzioni di direzione, programmazione, indirizzo – ricorda l’assessore – Fondamentale la professionalità e la capacità con cui il personale della cooperativa che gestisce il servizio svolge le funzioni assegnate”. La biblioteca comunale è gestita dalla cooperativa Pleiades con cui l’Amministrazione ha rinnovato la convenzione per ulteriori tre anni (come previsto dal bando di gara). “Nell’analizzare il trend positivo di questi ultimi anni risulta certamente fondamentale l’ampliamento dell’orario di apertura della biblioteca introdotto tre anni fa proprio per rispondere alle esigenze emerse dagli utenti – dice Berti – Altrettanto fondamentali le tante attività portate avanti soprattutto per i più piccoli e per le scuole, le iniziative, i progetti e la costante ricerca del confort”. Nel solo 2018 sono stati oltre 500 i bambini e le bambine che hanno partecipato alle diverse iniziative ad hoc per loro come Storie in Miniatura, l’arrivo di Babbo Natale, le visite guidate sul tema ‘la biblioteca si racconta. Sempre nel 2018 sono state tre le iniziative promozionali, due per i prestiti (Metti un libro sotto braccio per il Natale e per la Pasqua) e una per implementare le iscrizioni (Porta un amico in biblioteca. “Ci sono poi state le aperture dei nuovi spazi ad hoc per la fascia di utenti dai 6 ai 12 anni, ovvero la Stanza dei pirati e la Stanza del cosmo – dice Berti – Su questo piano prossimamente avremo altre novità questa volta dedicate ai bambini più piccoli. Andiamo avanti nel percorso di valorizzazione frutto di un impegno collettivo e a tutto tondo su questo luogo dove si costruiscono relazioni, dove si impara, ci si incontra e ci si forma. Un luogo pubblico di connessione sempre più centrale per il territorio”.