Prima pagina

Al via da domani a Siena il primo Summit nazionale dell’education

C’è grande attesa a Siena per il Summit Nazionale dell’Education, che si apre domani. Più di tremila studenti hanno annunciato la loro partecipazione durante i tre giorni di questa manifestazione che vuole offrire a giovani, a operatori, rappresentanti politici e istituzionali un’occasione di confronto e informazione intorno al mondo della formazione e al collegamento con il mondo del lavoro. Le opportunità di formarsi in Università, gli aspetti dell’orientamento, i profili e le competenze richieste dalle imprese, le prospettive di un ambito, quello dell’educazione, in costante e rapida evoluzione: questi i temi centrali intorno ai quali si svilupperà questo grande evento.

La cerimonia inaugurale, prevista alle ore 09.45, presso la Sala Consiliare del Rettorato, vedrà la partecipazione di Bruno Valentini, Sindaco di Siena, Angelo Riccaboni, Rettore Università degli Studi di Siena, Davide Usai, Direttore Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Domenico Ioppolo, COO Campus, Monica Barni, Vice Presidente della Regione Toscana, Tiziana Tarquini, Assessore all’Istruzione Comune di Siena, Pietro Cataldi, Rettore Università per Stranieri Siena, Anna Carli, Istituto Superiore di Studi Musicali “R. Franci”, Franco Caroni , Direttore artistico Accademia Nazionale del Jazz , Angelo Armiento, Direttore Amministrativo Accademia Musicale Chigiana e Marco Moretti, Presidente DSU Toscana.

Organizzato da Campus Orienta-Il Salone dello Studente insieme all’ Università di Siena, la Fondazione MPS e il Comune di Siena, il Summit Nazionale dell’Education è un nuovo format che vede in Italia per la prima volta riuniti, intorno a un unico tavolo, esponenti della politica e delle istituzioni, operatori culturali, dirigenti e rappresentanti del mondo della scuola, dell’università e del lavoro, con lo scopo di creare un ambiente di confronto e dibattito sulle nuove strategie e azioni da intraprendere per costruire un sistema scuola-università-lavoro che garantisca migliori prospettive per il futuro dei giovani.

Oltre al confronto istituzionale rivolto agli operatori, il summit vedrà la partecipazione attiva anche degli studenti, che, insieme alle loro famiglie, potranno esplorare le opportunità di formazione, le novità del mondo del lavoro e partecipare a esperienze di Fab Lab, i laboratori di fabbricazione digitale.

La discussione e lo sviluppo delle molteplici attività proposte nella tre giorni della manifestazione troveranno spazio in diverse location della città:

L’Aula Magna Storica del Palazzo del Rettorato sarà la sede del Polo Education, l’area dedicata agli operatori e che ospiterà grandi dibatti: scegliere la scuola e trovare lavoro, nuove pratiche per la buona scuola, il rapporto con le imprese, l’alternanza scuola-lavoro e la sfida dell’innovazione. A discutere di questi temi, autorevoli figure professionali e culturali del panorama italiano, come Gabriele Toccafondi, Sottosegretario MIUR, Roger Abravanel saggista e consulente aziendale, Monica Barni, vice Presidente della Regione Toscana, Marco Gay, Presidente Confindustria Giovani, Donato Montibello, Consigliere Ministro del Lavoro, Pietro Lucisano, Professore ordinario presso il Dipartimento di Psicologia dei processi di Sviluppo e socializzazione dell’Università degli Studi di Roma La Sapienza.

Il complesso didattico San Niccolò sarà invece la sede del Polo orientamento e sbocchi professionali, uno spazio dove gli studenti potranno definire il percorso formativo sulla base delle proprie aspirazioni lavorative e confrontarsi direttamente con professionisti, professori e studenti universitari, suddiviso per aree tematiche: Economia-Giurisprudenza; Scienze Politiche-Scienze Sociali; Beni Culturali-Formazione-Lettere-Storia-Filosofia-Lingue-Formazione-Psicologia; Medicina; Professioni Sanitarie; Biotecnologie-Chimica e Farmacia-Ingegneria dell’Informazione-Matematica; Biologia-Scienze della Vita-Ambiente-Geologia; Ingegneria civile-Architettura.

Sempre in questo spazio, i ragazzi potranno sottoporsi a test di accesso ai corsi di laurea e usufruire del servizio di counseling orientativo con colloqui individuali o di gruppo con Counselor esperti di orientamento.

L’Auditorium del Complesso di Santa Chiara sarà invece la sede del Polo Innovation dedicato agli studenti che vogliono esplorare le nuove opportunità, soprattutto lavorative, che possono nascere dal seguire percorsi alternativi legati all’innovazione tecnologica.

In questo spazio i ragazzi potranno seguire workshop e seminari su come incentivare lo sviluppo delle competenze trasversali, partecipare a laboratori per verificare le competenze digitali e vivere esperienze di Fab Lab, spazi di lavoro per la stampa 3D, il taglio e l’incisione di vari tipi di materiali, la falegnameria, la lavorazione di componenti elettroniche (circuiti, sensori, attuatori) e di tessuti interattivi.

Presente in quest’area anche Microsoft con laboratori e seminari rivolti sia agli insegnanti che agli studenti e che hanno la finalità di promuovere lo sviluppo della cultura digitale nella scuola e nella didattica.

Tra i dibattiti segnaliamo “Scuola, innovazione e start up: una rivoluzione” che vedrà la presenza di Alberto Fioravanti, Fondatore e Presidente esecutivo Digital Magic che con altri esperti, start upper e incubatori discuteranno della rivoluzione digitale e dei suoi impatti per il mondo della didattica e del lavoro.

Palazzo Patrizi sarà, infine, la sede di Vivere e studiare a Siena, uno spazio espositivo organizzato con il Comune di Siena, l’Università di Siena, l’Università per Stranieri di Siena, l’Istituto Superiore di Studi Musicali “R. Franci”, Siena Jazz – Accademia Nazionale del Jazz, il Centro Universitario Sportivo e l’azienda Diritto allo Studio (DSU) Toscana

Il Summit di Siena ha ottenuto il patrocinio di MIUR, Regione Toscana, USR per la Toscana, CRUI e Alma Laurea, ed è stato realizzato anche grazie alla collaborazione con l’Università per Stranieri di Siena, l’Istituto Superiore di Studi Musicali “R. Franci”, Siena Jazz – Accademia Nazionale del Jazz, la Fondazione Accademia Musicale Chigiana, DSU Toscana, CUS, l’Università degli Studi di Firenze, l’Università di Pisa, Giovanisì, Fondazione Consulenti per il Lavoro, ASPIC, Microsoft e Poste Italiane, che con questa partecipazione conferma il forte sostegno alle iniziative rivolte al mondo dei giovani.

Per informazioni: www.salonedellostudente.it/summit/

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena