Prima pagina

“Accantoniamo il massimo consentito e poi progetti verificabili”

Il presidente della Provincia Simone Bezzini puntualizza quale deve essere l’uso corretto degli utili della Fondazione

 “Non facciamo gli errori del passato e accantoniamo il più possibile gli utili”. Bezzini spiega_800x540Sono le  parole di Simone Bezzini presidente della Provincia che all’indomani dell’approvazione del bilancio della Fondazione, puntualizza quale deve essere l’uso corretto del denaro nelle casse di palazzo Sansedoni. “A fine dicembre – ha detto Bezzini ai microfoni di Antenna Radio Esse – sembrava che la Fondazione fosse destinata a sparire, poi grazie ad alcune operazioni è salva e anzi è tornata a fare utili dopo 3 anni di passivo. Ora dobbiamo cambiare modo di operare e  pensare a ricostruire un sostanzioso patrimonio, lo dobbiamo alle future generazioni. Per questo bisogna accantonare il massimo possibile degli utili e quelli che per legge vanno distribuiti è bene destinarli a progetti che portino valore aggiunto come può essere la Toscana Life Sciences tanto per fare un esempio. In passato tanti soldi sono andati a piccole realtà non producendo un effetto di sviluppo, ma tanti sono stati destinati a progetti importanti come il recupero di borghi e paesi della provincia che ora sono di forte richiamo per il turismo”. Ma su come investire
e far crescere la Fondazione lo deciderà il nuovo presidente che sostituirà Antonella Mansi. “Dobbiamo far capire che Siena ha imparato la lezione e scegliere una figura di autorevolezza a livello nazionale. Gli organi nominanti dovranno in armonia individuare il futuro presidente pensando al meglio per Siena”.

RADIO STREAMING POPUP

Ad

ESTRA NOTIZIE

Ad
Ad

Meteo

Meteo Siena