Prima pagina

A Siena la tappa clou del Girolio d’Italia del Ventennale

Dal 28 al 30 novembre l’appuntamento con il tour dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio

A Siena è già tempo del Girolio d’Italia del Ventennale, il tour dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio organizzato in collaborazione con i coordinamenti regionali per celebrare i primi venti anni di attività associativa. La presentazione della tappa toscana, che si terrà dal 28 al 30 novembre e che ospiterà l’evento clou dei festeggiamenti del Ventennale, si è tenuta questa mattina a Palazzo Berlinghieri: moderatore il Direttore dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio Antonio Balenzano, che ha coordinato i vari interventi, a partire da quello del Vice Presidente Vicario dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio Anna Maria Betti.

“Se l’Associazione Nazionale Città dell’olio è riuscita a mettere in piedi un evento come Girolio vuol dire che alle spalle ci sono 350 enti territoriali soci che lavorano con convinzione e istituzioni intenzionate a lavorare insieme e fare squadra – ha spiegato la Betti – perché se in questa città si è riusciti a metter insieme tante eccellenze, lo dobbiamo all’incessante lavoro delle associazioni e delle istituzioni del territorio, che si sono impegnate in prima linea per coinvolgere il tessuto economico della città: con grande apprezzamento e soddisfazione abbiamo ricevuto molte adesioni da parte dei negozianti, segno di una volontà di esserci ma anche una grande attenzione al mondo dell’olio che quest’anno vive uno dei suoi periodi più difficili. L’olio toscano è considerato un must della qualità a livello nazionale, ma quello che caratterizza la nostra regione è anche un importante paesaggio olivicolo, che oggi più che mai si rivela indispensabile per una tutela idrogeologica del territorio. L’Associazione Città dell’Olio proprio per le piante di olivo punta al riconoscimento come Patrimonio dell’Umanità UNESCO – ha aggiunto – e questo lavoro, che ha visto coinvolti come partner tutti i paesi del Mediterraneo, sta trovando importante sostegno anche a livello europeo. Inoltre – ha concluso la Betti – il passaggio del Girolio d’Italia a Siena, dove l’Associazione ha sede, sarà l’occasione per un importante confronto a livello governativo con membri delle Commissioni Agricoltura e Ambiente della Camera dei Deputati. Dalla valorizzazione di queste eccellenze passa anche il rilancio dell’economia e dell’immagine dell’Italia”.

A prendere la parola, anche l’Assessore alle Politiche per il Turismo del Comune di Siena Sonia Pallai, che ha sottolineato come “la cultura dell’agroalimentare appartenga a questa città, come testimonia anche l’affresco del Buongoverno. Quello del Girolio d’Italia del Ventennale sarà un fine settimana in cui tutti i riflettori saranno accesi su Siena e per questo con orgoglio vorremmo vestire la città a festa e valorizzare l’olivo, l’olio e chi lo produce. Sarà una vetrina non solo da guardare ma anche da vivere – ha aggiunto la Pallai – le persone potranno conoscere, degustare attraverso i ristoranti e nei corner degustazione dei produttori nei negozi food e no food, fare esperienza con chi produce e trasforma, approfondire le proprie conoscenze su questa eccellenza. Sarà una esperienza interessante non solo per la città, che in questa occasione ha l’ambizione di rivolgersi a un mercato nazionale fatto non solo delle Città dell’Olio d’Italia che qui sono state invitate per celebrare il Ventennale, ma anche per i turisti che, pur essendo bassa stagione, sceglieranno Siena per trascorrere un fine settimana all’insegna del gusto”.

“Per noi agricoltori e produttori di olio – ha precisato Gioia Milani, membro di Giunta settore agricoltura CCIAA Siena – questo evento rappresenta una manifestazione importante che ci serve per mantenere alta l’attenzione sul nostro territorio e sul nostro lavoro. In provincia di Siena ci sono attive 5305 aziende, di cui 2045 ha colture permanenti e il nostro lavoro non deve fare i conti solo con fattori commerciali, ma anche con quelli atmosferici. Le condizioni avverse di quest’anno stanno producendo rese bassissime, al di sotto del 10%” .

La scelta di Siena per ospitare l’evento più importante dell’edizione 2014 del Girolio d’Italia è significativa: qui oggi ha infatti sede l’Associazione e qui, per festeggiare questo importante compleanno, sono stati invitati tutti gli oltre 350 enti territoriali soci delle Città dell’Olio – Comuni, Provincie, Camere di Commercio e Comunità Montane – per partecipare non solo alla grande festa del Ventennale che si concretizzerà in un’apericena in collaborazione con i Consorzi di Tutela dei prodotti tipici, ma anche all’assemblea annuale dell’Associazione, in programma per sabato 29 novembre alle 10 a Palazzo Patrizi di Via di Città.

La cerimonia di celebrazione dei venti anni di attività associativa alla presenza di esponenti del mondo politico, culturale, enogastronomico italiano, unitamente ad un testimonial d’eccezione e rappresentanti delle Città dell’Olio italiane e un convegno dedicato a “Città dell’Olio: una passione lunga 20 anni” – che racconta una storia di promozione dei territori, delle eccellenze culturali ed enogastronomiche italiane – aprirà dall’Auditorium di Chianti Banca (in rappresentanza della quale è intervenuto questa mattina alla conferenza stampa Umberto Martini) a Monteriggioni il fine settimana senese del Girolio d’Italia, che non sarà soltanto un momento celebrativo a livello istituzionale: l’intera città sarà infatti in festa con tre giorni di eventi dedicati alle eccellenze olivicole. Da venerdì a domenica, ogni giorno dalle 10 alle 20 nel centro storico della città sarà allestito un percorso degustazione tra i negozi che ospiteranno ciascuno un banco d’assaggio con i produttori di olio di tutte le Città dell’Olio toscane e dei prodotti tipici e con gli stessi orari sarà possibile visionare con la mostra fotografica itinerante nelle vetrine dei negozi e ristoranti del centro, le foto partecipanti al contest di Instagram #Cittadellolio20

“Olio ed enogastronomia, abbinati alla cultura e all’arte per questa città rappresentano una eccellenza e per questo dobbiamo essere uniti e valorizzarli – ha sottolineato Leonardo Nannizzi di Confesercenti Siena – il coinvolgimento di tutti sta dando importanti frutti, ci aspettiamo altrettanto coinvolgimento anche da parte dei cittadini, con l’augurio che possa essere compreso a pieno il reale valore di eventi di questo tipo”.

Giunto alla sua quinta edizione, il Girolio d’Italia – prestigiosa vetrina nazionale nata per promuovere l’olio extravergine di oliva DOP, i prodotti di eccellenza, i territori di produzione e le loro tradizioni millenarie – oggi festeggia questo importante compleanno dell’Associazione con un crescente successo raccolto negli anni e con due importanti riconoscimenti: l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e il patrocinio di EXPO 2015. La tappa senese del Girolio d’Italia del Ventennale, promossa dall’Associazione Nazionale Città dell’Olio con il sostegno di Chianti Banca main sponsor, ha ricevuto i patrocini di Regione Toscana, Provincia di Siena, Comune di Siena, Camera di Commercio e Tuscan Food Quality Center e la collaborazione alla realizzazione di Confcommercio, Confesercenti, Consorzio Olio Toscano IGP e l’Associazione Italiana Food Blogger.

E proprio i FoodBlogger saranno insieme al Girolio i grandi protagonisti di questo “week end del gusto” in terra di Siena: non solo in occasione della premiazione dei vincitori del Contest AIFB/Girolio #imagnifici6 che costituirà uno dei momenti salienti della cerimonia inaugurale di tappa, ma anche perché rappresenterà per l’intero mondo dei foodblogger una importante occasione di incontro e confronto aperto su vari temi, nell’ambito di AIFBeFOOD 2014, il primo raduno tra i membri dell’Associazione Italiana Food Blogger organizzato proprio dal 28 al 30 settembre nei luoghi del Girolio a Siena.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena