A Siena arrivano “Le visibili città invisibili”
17 Set, 2015
testa

Trentaquattro illustrazioni originali, ventisei brani musicali inediti e alcune istallazioni che, visivamente o musicalmente, rappresentano le cinquantacinque “Città invisibili” di Italo Calvino”. Si presenta così come un caleidoscopio di suggestioni, la mostra multimediale “Le visibili città invisibili” a cura dall’associazione 47Rosso di Firenze in programma presso la galleria di Palazzo Patrizi (Casa della Città) dal 19 settembre al 15 ottobre.

Un delicato omaggio allo scrittore scomparso nella notte tra il 18 e il 19 settembre del 1985 proprio a Siena nelle sale dell’ex ospedale Santa Maria della Scala che rientra a pieno titolo nelle celebrazioni che Siena Capitale della Cultura 2015 dedica allo scrittore. Realizzata in stretta collaborazione con la cooperativa sociale Giocolenuvole che curerà le visite animate e i laboratori tematici rivolti alle scuole, la mostra inaugura sabato 19 settembre alle 18.30 con una visita animata a cui seguirà un aperitivo. Tra gli appuntamenti collaterali sabato 10 ottobre alle ore 18.00 è in programma “La scacchiera di Marco Polo”, la lettura scenica di e con Daniele Bernardi (ingresso libero).

La mostra. Sulle tracce di Marco Polo che descrive a Kublai Khan ogni città utilizzando espedienti narrativi differenti e illustrando le peculiari suggestioni che essa evoca, gli artisti hanno raffigurato e interpretato in modo personale e originale le città di Italo Calvino, cercando di rendere “tangibile” la loro ”invisibilità”. Le cinquantacinque “città invisibili” presentate in mostra sono infatti “visibili” (o “udibili”) nella loro doppia valenza di farsi immagine (o composizione musicale) del racconto che Marco Polo fa di esse a Kublai Khan ma anche “visibili” (“udibili”) perché svelano ciò che la città, nella sua valenza reale o simbolica, sempre nasconde agli occhi.

Gli artisti. Le illustrazioni, realizzate da Sara Vettori e Gabriele Genini, sono eseguite con tecniche incisorie calcografiche e xilografiche, a tiratura limitata e numerata. I ventisei brani musicali sono stati composti ed eseguiti dai musicisti fiorentini Michele Mingrone, Federico Mengoni, Andrea Celli, Leonardo Venturini, Umberto Foddis. Completano il percorso la video istallazione di Andrea Sfalanga e dodici istallazioni (oggetti, materiali, utensili). Le opere incisorie e musicali, che con la loro consistenza bidimensionale ed eterea assurgono a rivelazione e manifestazione di quanto va sfuggendo nella realtà fenomenica, sono giustapposte alla tridimensionalità degli oggetti, che rappresentano la realtà empirica che immancabilmente rimanda ad altro da se stessa, così da ricreare ed esemplificare la tensione tra ordine (narrativo, descrittivo) e disordine (reale, fenomenico) che è stato uno dei temi più cari a Calvino. Eutropia_SV

Siena Capitale della Cultura 2015, una produzione del Comune di Siena con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, la Regione Toscana e la Provincia di Siena ed è realizzato in collaborazione con l’Università di Siena, l’Università per Stranieri, Fondazione Musei Senesi, Biblioteca comunale degli Intronati, Magistrato delle Contrade, Camera di commercio di Siena, Banca Monte dei Paschi di Siena, Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Estra, Accademia Musicale Chigiana, Fondazione Siena Jazz, Istituto superiore di studi musicali Rinaldo Franci e Arcidiocesi di Siena, Colle di Val d’Elsa e Montalcino.

ORARI di apertura della mostra : ingresso libero tutti i Sabati e le Domeniche in orario 11.00-18.00.

Nei giorni infrasettimanali apertura su prenotazione per gruppi in visita, tra cui gruppi classe per le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie.

Le visite guidate con laboratorio finale, prenotabili per gruppi in qualsiasi giorno ed orario, hanno il costo di € 150

Per info e prenotazioni:

info@giocolenuvole.com – Tel: 0577 271558