A San Gimignano un dibattito sulle foibe
23 Feb, 2019
giorno del ricordo a San Gimignano

Confronto e approfondimento sui fatti storici relativi alle foibe. E’ l’iniziativa che si è tenuta nei giorni scorsi nella sala audiovisivi della biblioteca comunale di via Folgòre a San Gimignano con una conversazione con Antonio Iannello dell’Università degli Studi di Firenze e componente della redazione della rivista web “Lavoro Culturale”. Si è trattato dell’iniziativa di area sul Giorno del Ricordo che vede aderire i Comuni di Casole d’Elsa, Colle di val d’Elsa, Poggibonsi, Radicondoli e di San Gimignano, in qualità di Comune capofila.

Antonio Iannello è stato a colloquio con la sezione Anpi San Gimignano per circa un’ora e mezza durante la quale gli sono state rivolte 10 domande che riguardavano la più complessa questione del confine orientale italiano, con l’intento di fornire quante più informazioni per una migliore comprensione degli eventi che hanno caratterizzato il confine orientale italiano.

L’arco temporale preso in esame andava dalla fine della Prima Guerra Mondiale, 1918, fin oltre il secondo dopo guerra, 1956. Rispettando così anche la periodizzazione del percorso didattico installato presso le scuole medie lo scorso martedì e che resterà esposto fino a fine anno.

L’arco temporale ha così permesso di affrontare l’impatto che ebbe l’avvento del fascismo in quelle aree, la tristemente nota vicenda dell’infoibamento e l’esodo degli istriani, dalmati e fiumani che trovò conclusione ben oltre il termine della Seconda Guerra Mondiale.

In apertura sono stati portati i saluti dell’amministrazione comunale dall’assessore Ilaria Garosi che ha ricordato come queste iniziative siano fondamentali per allargare la base della conoscenza su cui si basano le interpretazioni delle varie fasi storiche.

Con questa iniziativa l’Anpi San Gimignano «ha cercato di accendere una luce su una questione di cui si è iniziato a parlare troppo tardi e che oggi presta il fianco a troppe strumentalizzazioni soprattutto della politica».

Ai presenti è stato distribuito un elenco di titoli sull’argomento e disponibili in consultazione presso la stessa biblioteca.