A San Gimignano fermato un altro Ncc abusivo
24 Ago, 2018
San Gimignano Piazza della Cisterna

Lotta all’abusivismo nel settore dei trasporti di persone da parte della Polizia Municipale di San Gimignano. A poca distanza di tempo dalla scoperta di un Ncc abusivo, avvenuta meno di un mese fa, ecco scoperto un secondo caso con i contorni molto simili a quello precedente. Una pattuglia della Municipale ha fermato alcuni giorni fa un altro veicolo, un minibus, risultato intestato anche questa volta a cittadino di nazionalità cinese, ma residente a Prato, all’interno del quale si trovavano quattro persone tutte di nazionalità cinese. Sebbene inizialmente il conducente avesse dichiarato che i passeggeri erano dei suoi parenti arrivati dalla Cina all’aeroporto di Roma e successivamente trasferitisi a Firenze, poco dopo gli stessi i passeggeri, nonostante alcune difficoltà linguistiche, hanno dichiarato di aver acquistato il pacchetto turistico, che prevedeva diverse tappe in città turistiche, direttamente dalla Cina e di non conoscere personalmente il conducente. Anche in questa circostanza sono state elevate sanzioni amministrative ed è stata ritirata la carta di circolazione per l’esercizio dell’attività di noleggio con conducente effettuata senza le necessarie autorizzazioni e senza che il veicolo fosse adibito a ciò.
“Un fenomeno, quello dell’abusivismo nel settore dei trasporti di persone, che sta prendendo sempre più piede nei periodi di maggiore afflusso turistico – sottolinea il sindaco di San Gimignano Giacomo Bassi – ma che intendiamo contrastare con tutte le nostre forze. Un plauso va alla nostra Polizia Municipale. Rinnovo comunque l’intenzione di incrementare le licenze per Ncc e Taxi anche vista la crescente domanda. Anche così potremo scoraggiare l’attivarsi di modalità illegali di esercizio dell’attività”.