A Poggibonsi tre progetti formativi per i più piccoli
28 Gen, 2019
poggibonsi_comune01

Tre progetti con tre diverse tipologie di attività per avvicinare ancora di più le scuole alla biblioteca comunale Gaetano Pieraccini. “Abbiamo messo a punto una proposta formativa per accompagnare i bambini e le bambine nella conoscenza della biblioteca – dice l’assessore alla cultura Nicola Berti –. Una proposta strutturata che prende le mosse da tanti progetti già messi in campo per i più piccoli e che intende implementare ancora di più l’offerta per le scuole, a cui i progetti sono già stati inviati”.

La proposta si articola principalmente in tre tipologie di attività. La prima è “La Biblioteca si racconta” ed è destinata a bambini e bambine da 4 a 10 anni. Il progetto, già sperimentato negli anni, ha come obiettivo quello di stimolare la curiosità dei bambini a partire dalla grande carta di identità della Biblioteca comunale dove sono riportate informazioni base che verranno successivamente utilizzate per far conoscere in maniera divertente i servizi offerti, gli spazi a disposizione, le opportunità presenti, il tutto utilizzando una sorta di caccia al tesoro e giochi vari. Un viaggio dentro la biblioteca con visita all’interno della “Stanza dei Pirati” e della stanza del “Cosmo” con sorprese, letture animate e visione di un dvd.

Il secondo progetto è “Sulle tracce del personaggio misterioso” ed è destinato a bambini da 3 a 6 anni. Un progetto particolarmente adatto quando le classi sono numerose, che si pone l’obiettivo di coinvolgere i bambini in un gioco che partendo dal riconoscimento di alcuni indizi significativi li porti a scoprire l’identità del personaggio che si nasconde in biblioteca. La ricerca del personaggio misterioso avvia un percorso di conoscenza degli ambienti della biblioteca e si conclude con il suo ritrovamento dentro un libro, oggetto quindi di letture animate a visione del dvd. Il terzo progetto che compone l’offerta formativa è “Storie & Capriole”, a cura della cooperativa sociale Pleiades. Si tratta di sette diverse proposte destinate a bambini e bambine dal 3 ai 5 anni, basate su sette favole diverse che divengono oggetto di percorsi laboratoriali originali e che coinvolgono direttamente i più piccoli.

“Un’offerta dunque che si implementa sia in quantità che in qualità. Negli anni tante sono state le azioni per i più piccoli, dalle iniziative alle riorganizzazioni mirate degli spazi presenti – dice Berti – L’obiettivo è quello di promuovere nei più piccoli il piacere della lettura e il suo apprendimento attraverso giochi, laboratori, attività didattiche. E’ un modo per incoraggiare la frequentazione della biblioteca sin dai primi anni di vita di una persona che poi con maggior facilità continuerà a frequentare questi spazi che sono luoghi di arricchimento e di corrette relazioni”. Sotto questo profilo anche altre sono le novità all’orizzonte con attività che verranno realizzate all’interno della “Biblioteca incantata”, in spazi con arredi e decorazioni speciali pensati appositamente per i più piccoli.