A Poggibonsi anteprima nazionale di Metamorfosi #1 (di forme mutate in corpi nuovi).
23 Giu, 2015
METAMORFOSI (di forme mutate in corpi nuovi)

Continuano gli appuntamenti con l’undicesima edizione di Piazze d’armi e di città – Terre di Siena Valdelsa Festival che con il Festival Nottilucente di San Gimignano presenta, giovedì 25 giugno alla Fonte delle Fate (ore 21.45 – ingresso 3 euro), in anteprima nazionale la prima parte del nuovo progetto Metamorfosi di Fortebraccio Teatro, adattamento e regia di Roberto Latini, vincitore come miglior attore del premio UBU 2014. Si tratta di un progetto costituito da due spettacoli diversi ma collegati anche da una sequenzialità tematica: il 25 giugno a Poggibonsi va in scena Metamorfosi #1 (di forme mutate in corpi nuovi), mentre il 27 giugno a San Gimignano (piazza Duomo) sarà la volta di Metamorfosi #2.

In Metamorfosi #1, prodotto da Fortebraccio Teatro e Festival Orizzonti – Fondazione Orizzonti d’Arte con il sostegno di Armunia Festival Costa degli Etruschi e in collaborazione con Fondazione Elsa, associazione Culture Comuni e Nottilucente 2015, la struttura dell’opera di Ovidio e alcuni suoi episodi vengono interpretati teatralmente, “traducendo” gli aspetti che più hanno a che fare con il contemporaneo presenti nei miti contenuti nelle Metamorfosi.

“Penso a Le Metamorfosi di Ovidio come a un prezioso vocabolario per immagini – scrive Roberto Latini nelle note di regia – Questo è il testo di riferimento di tutta la letteratura moderna e contemporanea. Voglio provare a interpretare teatralmente il linguaggio, la struttura e i suoi episodi. Voglio provare l’occasione di non mettere in scena quei miti, ma “tradurre”, nell’etimologia comune di tradire e tradizione, ciò che alcuni miti sembrano custodire per il contemporaneo. I concetti e le derive possibili declinabili da ogni episodio descritto da Ovidio mi permettono di immaginare e costruire materiale teatrale mantenendo strutture e riferimenti; allo stesso tempo, mi permettono di provare un percorso ogni volta diverso nel montaggio degli episodi scelti. Mettere la nostra percezione sensibile in relazione con i concetti lì espressi, credo possa darmi la possibilità di provare a costruire una sintassi per il contemporaneo nelle grammatiche di contenuti, struttura e forma”.

Piazze d’armi e di città – Terre di Siena Valdelsa Festival prosegue poi venerdì 26 giugno: al Cassero della Fortezza di Poggio Imperiale (ore 21.30 – ingresso 7 euro intero, 5 euro ridotto) la sezione Atuttomondo a cura di associazione culturale Timbre propone Piccoli suicidi in ottava rima de I sacchi di sabbia, una raccolta di episodi, recitati in ottava rima e in quartine di ottonari, in cui si mescolano avventura, western e fantascienza.

Sempre al Cassero della Fortezza di Poggio Imperiale domenica 28 giugno (ore 21.30 – ingresso 7 euro intero, 5 euro ridotto) per la sezione Jazz Cocktail estate a cura dell’associazione Music Pool appuntamento con Ada Montellanico 4et per Omaggio a Billie Holiday, una performance dalla duplice valenza estetica ed emotiva, per ricordare l’incommensurabile genio di Lady Day, a cinquanta anni dalla sua scomparsa.

Infine martedì 30 giugno, a chiusura del Festival, al Cassero della Fortezza di Poggio Imperiale (ore 21.30 – ingresso 7 euro intero, 5 euro ridotto) per la sezione Atuttomondo a cura di associazione culturale Timbre va in scena un appuntamento insolito pensato ad hoc per la città: è Tappa de Gli omini, uno spettacolo che vive una volta sola e viene costruito “al momento” attraverso l’analisi territoriale. Dal 24 al 30 giugno infatti la compagnia è a Poggibonsi per incontrare persone, intervistarle, ascoltarle, scegliere storie, scrivere lo spettacolo con le loro parole e metterlo in scena, senza schemi preconfezionati, canovacci o sovrastrutture.

Per informazioni sul festival e per il programma dettagliato è possibile consultare il sito internet www.politeama.info o scrivere all’indirizzo mail info@politeama.info. Piazze d’armi e di città è anche su facebook: seguiteci su www.facebook.com/piazzedarmiedicitta
Piazze d’armi e di città – Terre di Siena Valdelsa Festival è promosso da Comune di Poggibonsi e Fondazione Elsa con il patrocinio di Regione Toscana e Provincia di Siena e la collaborazione delle associazioni del territorio: Amici di Staggia, Staccia Buratta, Circolo Arci Blu Train Club, Music Pool, Timbre, Associazione via Maestra – Centro Commerciale Naturale e con Pan Urania spa e Unicoop Firenze – sezione soci Poggibonsi come main sponsor. In una progettualità di area inoltre, quest’anno il festival si avvale anche del gemellaggio artistico con il Festival Nottilucente, promosso dall’Associazione Culture Attive per conto del Comune di San Gimignano.