A Montepulciano la formazione dei dipendenti comunali si fa con l’Anci Toscana
7 Mar, 2017
montepulciano comune

Un Comune capace di razionalizzare i servizi offerti ai cittadini e di aumentare l’efficienza e l’efficacia dell’azione amministrativa, spendendo di meno e con possibilità di assunzioni ridotte rispetto al turn-over. Sembrerebbero gli obiettivi proclamati da un Sindaco particolarmente virtuoso; sono invece, molto più concretamente, le condizioni di lavoro in cui specifiche disposizioni normative mettono l’intero sistema degli Enti Locali. E allora due sono le leve a disposizione dell’Amministrazione Comunale: una è l’organizzazione interna, l’altra è la formazione dei dipendenti che diventa strategica per dar vita allo sviluppo dell’intera “macchina”. A questi principi si è ispirata la Giunta-Rossi nell’approvare il piano di formazione 2017 del personale dipendente del Comune di Montepulciano.

Ma l’atto comprende una sostanziale novità e cioè la conclusione di un accordo con la Scuola Anci Toscana, agenzia formativa dell’associazione dei Comuni della regione, che organizzerà corsi di formazione ed aggiornamento a Montepulciano aperti ai dipendenti del luogo ma che costituiranno una validissima opportunità per il personale di tutti gli Enti pubblici situati nella Val di Chiana senese e delle zone confinanti.

E’ quanto sottolinea Simone Gheri, Direttore Generale di Anci Toscana: “Con questa iniziativa a Montepulciano, Anci Toscana conferma la volontà di avvicinarsi e valorizzare tutti i Comuni della regione, per organizzare al meglio l’attività di rappresentanza a supporto concreto delle amministrazioni. Dopo i tanti incontri tematici sul territorio, che hanno avuto riscontri sempre più positivi – afferma Gheri – portare anche i corsi della nostra Agenzia formativa fuori dalle sedi tradizionali dei capoluoghi, organizzandoli nei centri più piccoli, è una nuova modalità di lavoro che vogliamo replicare anche in futuro. E questa convenzione sarà una preziosa esperienza pilota”.

La convenzione sottoscritta dal Comune di Montepulciano e dall’ANCI Toscana individua le tematiche basilari che saranno oggetto delle attività formative (come, per esempio, il Codice dei Contratti, l’Anticorruzione e trasparenza e i Parametri urbanistici e di governo del territorio) dalle quali è già scaturito uno stralcio di programma. Si inizierà dunque il 28 marzo con il primo dei due moduli dedicati alla “Modifica dei parametri urbanistici ed edilizi alla luce del Regolamento regionale 64/r” (il secondo è in calendario per il 4 aprile) e si proseguirà 30 marzo con “Il nuovo testo unico sulle società partecipate”. Già programmati per il 12 aprile un corso su “L’accesso civico” e per il 9 maggio sul “Nuovo CAD”.

“Siamo molto soddisfatti per l’accordo siglato con l’Anci Toscana” commenta il Sindaco di Montepulciano Andrea Rossi “anzitutto perchè questa convenzione costituisce un’esperienza-pilota che conferma la spiccata propensione del territorio e dell’Amministrazione verso i temi della formazione. Poi i nostri dipendenti, al pari di quelli degli altri Comuni ed Enti pubblici dell’area, potranno così seguire i corsi non sottoponendosi a trasferte (o limitandole al minimo), a tutto vantaggio dell’economia di spesa e del consumo di tempo. Anzi, siamo sicuri che tali opportunità incentiveranno partecipazioni altrimenti impossibili e contribuiranno dunque ad innalzare la qualità generale della pubblica amministrazione e quindi dei servizi resi alla collettività. Sono soddisfatto anche per il nostro personale, al quale offriamo opportunità di crescita a fronte di un impegno già profuso generosamente in cui vengono messe in campo anche le conoscenze e le qualità personali”.

In base all’accordo il Comune di Montepulciano metterà gratuitamente a disposizione dell’Anci Toscana gli spazi e un supporto organizzativo. Da parte sua l’agenzia garantirà la presenza di docenti in possesso di elevata competenza professionale, valutandone la capacità tecnico-scientifica e didattica.

Interessante anche l’aspetto relativo allo scambio di esperienze ed opinioni tra Comune e Anci Toscana che si tradurrà in un monitoraggio dei corsi ma anche in una modalità ideale per individuare e mettere sempre meglio a punto i bisogni formativi del personale.