Prima pagina

A Chiusi Scalo, tre giorni di occasioni con “Sbottegando”

Tutto è pronto a Chiusi Scalo per la XIV edizione di “Sbottegando”, l’evento di fine saldi che per il settimo anno vedrà i negozi del Centro commerciale naturale Chiusinvetrina scendere in strada per proporre sugli appositi banchetti i loro prodotti di marca a prezzi veramente eccezionali. In questa edizione saranno tre i giorni dedicati all’evento che si svolgerà venerdì 27 febbraio, sabato 28 e domenica 1 marzo, dalle 10 alle 20 in via Leonardo da Vinci, via Pasubio e via Isonzo, per dare a tutti, residenti e visitatori, la possibilità e il tempo necessario per ammirare, scegliere e acquistare i prodotti a cui sono interessati.

“I nostri clienti – spiega Maria Gliatta, presidente del Centro commerciale naturale di Chiusi Scalo – aspettano ormai come un appuntamento quasi immancabile lo Sbottegando e ci chiedono più giorni per avere la possibilità di fare gli acquisti con calma. Anche la scelta di promuovere l’evento nel finesettimana anche se i saldi si concludono venerdì 5 marzo è legata alla volontà di agevolare i clienti, nello spirito proprio dei nostri negozi di ascoltare e andare incontro ai clienti con le nostre iniziative, offrendo loro sempre e soprattutto qualità e professionalità nel servizio.”

Grande come sempre la varietà dei prodotti che sarà proposta nell’ambito dello Sbottegando: dall’abbigliamento agli occhiali, dai gioielli ai prodotti enogastronomici fino alle auto e alle moto, quasi tutto potrà essere acquistato nell’ambito della tre giorni di fine saldi. Novità di questa edizione saranno però le giostre che si troveranno in Piazza Garibaldi e via Isonzo e allieteranno le ore di shopping rendendole piacevoli anche per i più piccoli.

A contraddistinguere anche questa edizione la sinergia con istituzioni e associazioni locali: lo Sbottegando sarà infatti promosso dai commercianti in collaborazione con il Comune di Chiusi, Banca Valdichiana e le associazioni di categoria Confesercenti e Confcommercio. “In uno scenario economico che ancora stenta a ripartire pienamente – conclude infatti Maria Gliatta – ma che comincia a dare qualche segnale positivo, il Centro commerciale naturale di Chiusi Scalo dimostra ancora una volta di crederci e soprattutto di credere nella forza della sinergia che può dare uno slancio in più all’economia del paese e non solo”.

RADIO STREAMING POPUP

ESTRA NOTIZIE

Ad

Meteo

Meteo Siena