A Chiusi arriva il medioevo con il Tria Turris
23 Giu, 2016
foto Tria Turris (4)

La Città di Chiusi è pronta a spostare indietro le lancette dell’orologio fino al medioevo per immergersi così nell’atmosfera del Tria Turris. La manifestazione, arrivata alla settima edizione, dal 24 al 26 giugno trasformerà il centro storico in vero e proprio villaggio del 1300. Per l’edizione 2016 il Tria Turris lascerà definitivamente i luoghi del Parco dei Forti per spostarsi interamente nelle vie e nelle piazze del centro storico cittadino. Giocolieri, falconieri, sputafuoco, cavalieri e dame si aggireranno, quindi, per le vie della città e allieteranno, ad esempio, con giochi e spettacoli, le cene nelle taverne degli avventori che visiteranno la città. Il tutto prenderà il via venerdì 24 giugno (ore 22.00) con l’attesissima tripartita nella quale i tre terzieri (Santa Maria, Sant’Angelo e San Silvestro) scenderanno nell’arena, che verrà allestita per la prima volta in piazza del Duomo, per darsi battaglia nel calcio storico chiusino. Sabato 25 giugno (ore 22.00), sempre in Piazza Duomo, i terzieri torneranno a sfidarsi con la gara di tiro con l’arco. La prima sfida sarà al femminile e metterà in palio l’arco d’argento subito dopo sarà la volta della sfida maschile per la contesa dell’arco d’oro. La festa arriverà al suo culmine domenica 26 (ore 18.30), quando un corteo con più di 250 figuranti e più di 70 tra tamburini e sbandieratori colorerà le vie del paese prima che la sfida regina della tre giorni, il Palio delle Torri, che si tiene dal 1983, scaldi la popolazione. Da non perdere le cene nelle pittoresche taverne dei Terzieri: piatti tipici chiusini, pici fatti a mano, brustico e pesce di lago, specialità medievali come la grigliata di maiale, la trippa e i fegatelli. Il Tria Turris, evento diventato negli anni un punto di riferimento, anche quest’anno ospiterà alcuni gruppi medievali del territorio tra i quali il “Gruppo storico di Assisi”, la compagnia d’arme “Sarvas” di San Marino, i tamburini “Castle’s Drummers” di Serre di Rapolano, rappresentanti della festa degli Statuti di Fossato di Vico e dei mestieri medievali di Castiglione del Lago.  pres tria turris
La festa medievale chiusina darà anche il via ai festeggiamenti per la patrona della città Santa Mustiola. Primo evento la Processione Storica con Corteo a Cavallo (venerdì 24 giugno ore 21.00) alla quale seguirà “La cavalleria nel medioevo” ovvero una presentazione di cavalli e cavalieri in Piazza Duomo. I Festeggiamenti dedicati alla patrona cittadina proseguiranno con una serie di eventi fino al 10 luglio.
Per il programma degli eventi, promossi dal Comune ed organizzati da Comitato Festeggiamenti Santa Mustiola, Terzieri Città di Chiusi, in collaborazione con banca, associazioni ed istituzioni www.triaturris.it, www.prolocochiusi.it